Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

L'amministrazione comunale di Volterra sulla razionalizzazione della spesa sanitaria

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

L'Amministrazione Comunale di Volterra appoggia in pieno gli emendamenti presentati da Uncem Toscana in riferimento alla proposta di legge regionale sulla razionalizzazione della spesa sanitaria. In particolar modo l'aggiunta che implica la salvaguardia dei "presidi ospedalieri insulari, montani e con particolari caratteristiche geografiche e demografiche". Un altro punto da tutelare è poi la presenza dei Punti di emergenza Territoriale. In questo caso la razionalizzazione "dovrà considerare, con il fine dell'effettivo rispetto del tempo massimo di intervento, una georeferenziazione dei punti che tenga conto non soltanto della distanza chilometrica tra i presidi ospedalieri e territoriali, ma anche della viabilità, della conformazione del territorio e soprattutto dei tempi di percorrenza, a
prescindere dai confini provinciali e regionali". "La proposta di questi due emendamenti- commenta il sindaco Buselli - non è che la dimostrazione che finora abbiamo combattuto una battaglia sui giusti binari, che individuano nel diritto alla salute per tutti e nel mantenimento di una rete ospedaliera articolata il faro dell'azione politica, e non nell'accentramento compulsivo delle funzioni nei grandi ospedali. Questa impostazione non è valida solo per la sanità, ma
riguarda tutti i diritti di cittadinanza. Il fallimento dell'accentramento a tutti i costi è sotto gli occhi di tutti. Dai territori invece possono nascere invece modelli alternativi "a chilometri zero" e più sostenibili per tutti".


Marco Buselli
sindaco di Volterra

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'amministrazione comunale di Volterra sulla razionalizzazione della spesa sanitaria

PisaToday è in caricamento