Politica

L'onorevole Granaiola (PD) ha incontrato i balneari pisani

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Si è parlato del destino degli stabilimenti balneari, nel corso dell'incontro tra l'onorevole del Pd Manuela Granaiola e gli operatori balneari pisani del Sib Confcommercio Pisa, guidati dal presidente Fabrizio Fontani. L'onorevole Granaiola ha riconosciuto gli errori fatti nel passato a partire dal “documento presentato dal responsabile turismo del Pd Armando Cirillo, che ha ha fatto giustamente arrabbiare molti di voi, ma anche molti di noi. Riconosco che nel programma del partito non si parla di turismo, ma sulla vostra vicenda si sono espressi con molta chiarezza sia Franceschini che Fassina che Bersani. Sono tutti d'accordo che occorra una normativa seria e che voi avete il diritto ad avere certezze. C'è voluto del tempo per raggiungere questo risultato, ma alla fine ci siamo arrivati”. Per l'onorevole Granaiola, “la parola asta evoca immediatamente il fallimento e poi, la soluzione non è tanto nella deroga, quanto in quell'articolo della direttiva che parla di procedura di selezione in presenza di una scarsità di risorse. Ma questo non è il vostro caso, perchè su 8.000 metri quadrati di costa, gli stabilimenti balneari ne occupano appena 3.000, quindi il bene non è affatto limitato e possono entrare nuovi competitors”.

Interessante anche l'intervento di Umberto Buratti, sindaco di Forte dei Marmi e esso stesso imprenditore balneare, che ha affrontato la questione della facile e della difficile rimozione dei manufatti proprio “alla luce di una sentenza del Consiglio di Stato che sembra riaprire la partita con demanio e capitaneria sugli incameramenti, a partire dalla definizione del consiglio dei Lavori Pubblici che ha parlato di vuoto normativo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'onorevole Granaiola (PD) ha incontrato i balneari pisani

PisaToday è in caricamento