Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

L'Unione Inquilini sulla revoca della delega dell'assessore Novino

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Apprendiamo dai giornali che il Sindaco di Montopoli Valdarno ha revocato all'assessore Novino la delega all'Ambiente e sembrerebbe per il solo fatto di essersi astenuto alla votazione della giunta comunale sulla firma dell'accordo relativo all'Arpat di Montopoli. Va la nostra piena solidarietà all'assessore Novino per ciò che ha fatto ed ha subito!! Al contrario, critichiamo il comportamento tenuto dal Sindaco sotto due punti di vista.
Il primo per avere revocato un assessore per il solo fatto di essersi astenuto e neanche per avere votato contro una proposta di delibera (!!). Una simile condotta se estesa agli altri sindaci rischierebbe di trasformare gli assessori delle varie giunte quasi in dipendenti del Sindaco a rischio licenziamento e senza preavviso.

L'altro aspetto della questione che contestiamo è l'accordo che verrà firmato. Difatti, il suddetto accordo potrebbe indebolire l'Arpat di Montopoli in un periodo in cui occorrerebbe un suo ulteriore potenziamento. Nel Comprensorio del Cuoio si sta proponendo di istallare un impianto di incenerimento rifiuti e costruire il c.d. “Tubone”; oltretutto, la nostra zona è stata definita dal Piano Regionale di Azione Ambientale della Regione Toscana come “area critica”.

Tutto ciò, ci induce a pensare che l'Arpat di Montopoli ed il servizio di telerilevamento vadano potenziati ed avere maggiori certezze per evitare il suo indebolimento. Infatti, senza che nessuno ce ne voglia male, ma ci fa un po' sorridere il passaggio della delibera approvata in cui si recita testualmente: “Lo sviluppo produttivo del comprensorio del cuoio è stato caratterizzato da forme di concertazione tra gli enti locali le associazioni imprenditoriali e sindacali che hanno consentito di sviluppare iniziative e tecnologie sempre più avanzate riduce ndo l'impatto ambientale del processo di concia”. Tutto ciò ha senso se c'è un forte ed effettivo controllo ambientale anche per non perdere ciò che è stato ottenuto in questi anni.

Avv. Luca Scarselli
per
Sezione Valdarno Inferiore
Unione Inquilini Pisa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Unione Inquilini sulla revoca della delega dell'assessore Novino

PisaToday è in caricamento