rotate-mobile
Politica

Lavori all'Arena Garibaldi e rapporto Comune-Pisa S. C.: "Vogliamo chiarimenti"

I consiglieri comunali Pd Matteo Trapani e Marco Biondi chiedono delucidazioni all'amministrazione sulla situazione

"Da consiglieri comunali e tifosi del Pisa ci sentiamo in grande difficoltà di fronte alla situazione che si creata negli ultimi mesi tra società, Comune e tifosi.
Non è accettabile che si alimenti una discussione aspra dicendo che le interlocuzioni con la società siano ormai sostanzialmente interrotte, mentre la società dice tutt'altro. Se veramente si ritiene ormai spirata la possibilità del nuovo stadio, vorremmo capire i motivi e che si metta a conoscenza il Consiglio comunale e la Commissione preposta". I consiglieri comunali Pd Matteo Trapani e Marco Biondi intervengono sui lavori previsti all'Arena Garibaldi e su come superare il confronto difficile che da tempo sembra essersi prospettato fra Comune e società sportiva.

"Più volte - scrivono in una nota - abbiamo chiesto di riferire al Consiglio comunale e alla cittadinanza l'andamento delle varie pratiche, comprese quelle del centro sportivo, senza ricevere risposte soddisfacenti. Già a dicembre durante il bilancio avevamo presentato un ordine del giorno nel quale si auspicava un maggiore dialogo tra Comune, società e curva nord e si chiedeva un impegno certo e un cronoprogramma per aumentare la capienza della curva a 4000 posti, considerato che il settore più popolare e quindi economico è sold out con gli abbonamenti. Considerato il continuo aumento del costo della vita, la possibilità di non poter acquistare un biglietto di curva non aiuta certo le famiglie e i ragazzi più giovani a poter frequentare lo stadio. Ribadiamo inoltre che i ragazzi più giovani vanno incentivati e sostenuti nel seguire i colori neroazzurri perché il futuro del tifo e della passione per la nostra maglia passa da loro".

"Il nostro ordine del giorno venne bocciato dall'attuale maggioranza - attaccano Trapani e Biondi - e solo oggi ci si accorge che quelle richieste erano fondate e si prova a correre ai ripari. Ma se i lavori potevano essere fatti ed appaltati in così poco tempo, ci chiediamo come mai non sia stato fatto prima, visto che le problematiche sulla capienza erano note da tempo, anche a un distratto vicesindaco. Sono cambiate le condizioni sulla realizzazione del nuovo stadio negli ultimi mesi? A noi non risulta di certo. In questi anni non è stata fatta la manutenzione dello stadio lasciandolo sempre di più al lento degrado e un progetto vero e proprio non è stato mai sottoposto agli uffici comunali. Sono cambiate le cose nelle ultime settimane o ci si è presi in giro, con un'amministrazione che è sostanzialmente venuta meno ai propri obblighi di manutenzione e controllo?".

"Crediamo che sia arrivato il momento - concludono - per il bene del Pisa e della città che si trovi l’occasione per capire come risolvere le varie problematiche, considerando che vedere uno stadio senza la sua colonna portante del tifo piange il cuore. Ribadiamo l'urgenza che la commissione e il Consiglio comunale siano al più presto investiti delle problematiche dello stadio e che anche la società Pisa calcio sia invitata a spiegare i loro progetti e le tempistiche. Da parte nostra non mancherà il contributo di idee e progetti per risolvere i problemi e ristabilire un corretto confronto fra Comune, Pisa calcio e Curva Nord".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori all'Arena Garibaldi e rapporto Comune-Pisa S. C.: "Vogliamo chiarimenti"

PisaToday è in caricamento