Politica

Giovani Democratici: "Legge contro l’omofobia, una bocciatura vergognosa"

I giovani del Pd di Pisa stigmatizzano il voto contrario della Camera ad una legge contro la violenza omofoba. In disaccordo con il testo Pdl, Lega e Udc

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Noi, Giovani Democratici della provincia di Pisa, esprimiamo il nostro completo dissenso contro l’evento vergognoso che, nei giorni scorsi, si è verificato nella Commissione Giustizia della Camera: la bocciatura, col voto contrario di Pdl,Lega,Udc, del testo base contro l'omofobia e la transfobia, che prevedeva l'estensione della legge Mancino. Partito Democratico e l'Italia dei
Valori hanno votato a favore e promettono di continuare questa battaglia in Aula.

Da anni il Parlamento italiano sta discutendo di una semplice, quasi ovvia, legge contro omofobia e trasfobia, una legge che si è già dimostrata altrove efficace per contrastare quella odiosa violenza che colpisce un essere umano solo ed esclusivamente perche’ omosessuale o transessuale. Solo per la sua condizione umana. Perche’ questa e’ l’omosessualita’: non una malattia , un capriccio o una scelta, ma una condizione umana. L’Italia resta l’unico Paese in Europa in cui l’omofobia non è riconosciuta come reato; omosessuali e transessuali sono cittadini senza diritti, costretti da quarant’anni a scendere in piazza.

E’ assurdo e vergognoso che nello stesso giorno in cui veniva ri-eletto il primo Presidente americano apertamente schierato a favore del matrimonio omosessuale, tre stati americani approvavano le nozze fra persone dello stesso sesso, la Corte costituzionale spagnola difendeva la legittimità costituzionale della legge sul Matrimonio egualitario in Italia una parte delle forze politiche del nostro Paese bocciava una norma contro la violenza omofoba e transfobica, mentre continuano a susseguirsi episodi di violenza e discriminazione verso i gay.

Noi Giovani Democratici vogliamo che l’Italia possa dotarsi di una elementare legge contro l’omofobia e la transfobia, una legge di civilta’ per un Paese che vuole essere uno dei più civilizzati del mondo, che vuole essere addirittura esportatore di democrazia. Una legge che argini l’odio e’ una legge intorno alla quale si deve riconoscere tutto un Paese, se è un Paese civile.

Matteo Trapani ( Segretario Provinciale Giovani Democratici Pisa)

Alessandra Nardini ( Coordinatrice Provinciale Eletti Gd Pisa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani Democratici: "Legge contro l’omofobia, una bocciatura vergognosa"

PisaToday è in caricamento