Politica

Elezioni comunali, prosegue la scissione dei 5 Stelle: due candidati per la carica di sindaco

Ufficializzata la lista del Meetup storico che vede l'avvocato Gabriele Amore come candidato sindaco. Ancora da definire quello della lista che fa riferimento alla consigliera Zuccaro: "Decideremo entro febbraio"

Gabriele Amore, il candidato a sindaco di Pisa per il Meetup storico del Movimento 5 Stelle

Gabriele Amore, 43 anni, avvocato. Potrebbe essere lui il candidato a sindaco di Pisa del Movimento 5 Stelle in vista delle amministrative del 2018. Nelle consultazioni che si sono svolte nei giorni scorsi nella sede dei 5 Stelle di via Coccapani, Amore ha infatti avuto la meglio sugli altri due candidati. Si è trattato di una sorta di 'miniprimarie' che si sono svolte internamente al Meetup storico dei Cinque Stelle, uno dei due gruppi cittadini dopo la scissione all’interno del Movimento pisano.

"Alla votazione - ha spiegato la consigliera comunale 5 Stelle, Valeria Antoni - hanno partecipato circa 130 dei 180 iscritti che avevano diritto al voto. I candidati erano Gabriele Amore, Fabio Rosellini e Antonio Tudino". E' stato proprio il primo a ottenere la maggioranza delle preferenze anche se al momento non sono stati resi noti il dettaglio dei voti e la loro ripartizione tra i candidati. "Si tratta infatti di un primo passo - hanno spiegato gli attivisti - in attesa che lo staff nazionale certifichi ufficialmente la condidatura. Fino ad allora, anche per motivi interni e di strategia politica, abbiamo deciso di non rivelare i dettagli della votazione". 

Gabriele Amore, classe '74, è nato a Livorno ma vive a Pisa dal 1982. Svolge la professione di avvocato, collaborando con lo studio legale PisaLex, in via San Martino. "Amore - prosegue la Antoni - è stato scelto al termine di un percorso che abbiamo portato avanti per tutta l'estate, con incontri settimanali nei quartieri della città. Un percorso che va avanti con l'appuntamento che si svolgerà giovedì in cui verrà presentata la piattaforma Rousseau e che proseguirà poi nei prossimi mesi, fino ad arrivare alla primavera del 2018". 

Ma il ruolo di candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle potrebbe essere conteso anche dall'altra lista, quella che fa riferimento alla consigliera comunale Elisabetta Zuccaro. "Sicuramente - ha detto la Zuccaro - presenteremo una nostra proposta. Il processo per arrivare alla definizione del candidato sindaco è il seguente: si presenta allo staff nazionale dei 5 Stelle a Milano (una sorta di 'comitato dei garanti' che dovrà approvare il nome del candidato sindaco e soprattutto concedere il simbolo, ndr) una lista con indicato anche il capolista che è già il candidato sindaco. Possono essere presentate più liste, e potrebbero anche essere più di due. A quel punto, salvo casi eccezionali, è la rete che decide". Insomma le possibilità per definire il candidato a sindaco di Pisa per il Moviemtno 5 Stelle sembrerebbero essere due: o una lista 'scelta dall'alto', sull'esempio di Genova, o una votazione on line con le cosidette 'comunarie'.

"L'altro gruppo - conclude la Zuccaro - si è mosso molto in anticipo ufficializzando il loro candidato già a ottobre. Una scelta legittima ma i tempi di solito sono diversi. Noi aspetteremo febbraio prima di ufficializzare il nostro. Le persone che potrebbero candidarsi al ruolo di sindaco sono diverse, sceglieremo nei prossimi mesi in base a quello che succederà nel frattempo e alla disponibilità dei possibili candidati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali, prosegue la scissione dei 5 Stelle: due candidati per la carica di sindaco

PisaToday è in caricamento