Lotta al pregiudizio antisemita: Punzo (Lega) presenta una mozione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Lotta al pregiudizio antisemita. Presentata questa mattina dalla consigliera della Lega, Maria Punzo, nella foto –  presidente della Commissione Cultura del Comune – una mozione affinché il Sindaco di Pisa, Michele Conti, assuma tutte le iniziative più opportune “per fare in modo che la definizione operativa di antisemitismo sancita dall’IHRA nella sua integrale definizione ed esemplificazioni, diventi patrimonio culturale e giuridico comune”. L’IHRA (International Holocaust Remembrance Alliance) è un’Organizzazione intergovernativa – fondata nel 1998 e composta da 31 Stati membri, tra i quali l’Italia, 10 Stati osservatori e 7 sostenitori internazionali permanenti – che ha come scopo quello di rafforzare, far progredire e promuovere l’educazione, la memoria e la ricerca sull’Olocausto in tutto il mondo.

Questa organizzazione ha adottato, nel 2016, la definizione operativa di antisemitismo per quale “L’antisemitismo è una certa percezione degli Ebrei che può essere espressa come odio nei loro confronti. Le manifestazioni retoriche e fisiche di antisemitismo sono dirette verso le persone ebree o non ebree, i loro beni, le istituzioni delle comunità ebraiche e i loro luoghi di culto”. Tale definizione è stata approvata dal Parlamento Europeo con una risoluzione il 1°Giugno 2017 ed è stata adottata già in diversi comuni del paese.

“Il pregiudizio antisemita – così scrive la Punzo - e il linguaggio antisemita sono totalmente trasversali nella nostra società, per questo non ascrivibili – per pericolosità e virulenza – a una sola sorgente”.

“Inoltre – conclude l’esponeste della Lega – occorre vigilare sulla ricomparsa di vecchi stereotipi come il mito del potere plutocratico degli ebrei e i fantasmi del complotto giudaico, inoltre continuano ad essere registrati dall'Osservatorio Antisemitismo della fondazione CDEE alcuni episodi che ci suggeriscono di continuare nel nostro impegno come amministrazione contro ogni forma di violenza e discriminazione ”.

Torna su
PisaToday è in caricamento