Politica

Sinistra Ecologia e Libertà: eletto il nuovo coordinatore provinciale

Luca Panicucci, 28 anni, è stato eletto lunedì sera. "Dobbiamo costruire un progetto politico forte, autorevole e credibile. Qualsiasi cosa nascerà a sinistra nel prossimo futuro non potrà che vederci protagonisti"

Nuovo coordinatore provinciale per Sinistra Ecologia e Libertà, eletto dall'assemblea federale del partito. Si tratta di Luca Panicucci, 28 anni, già responsabile organizzazione nel coordinamento di Francesco Cecchetti. “Inizia per me una nuova avventura. Ringrazio tutte le compagne e i compagni per la fiducia che mi hanno accordato eleggendomi coordinatore provinciale. La nostra è una comunità politica straordinaria, fatta di idee, di cultura politica, di competenza e di esperienza, fatta soprattutto di donne e uomini in carne ed ossa che ogni giorno si impegnano per immaginare e costruire un mondo diverso. Una comunità che sono onorato di poter rappresentare” è la sua prima dichiarazione, seguita da un ringraziamento: "Ringrazio a nome di tutto il partito Francesco per lo straordinario impegno di questi anni. E’ stato e resta un punto di riferimento importante per la sinistra pisana e so che non farà mancare il suo contributo al percorso che stiamo faticosamente costruendo".

Una scelta in continuità dunque, ma anche che guarda al futuro e al coinvolgimento di energie nuove in vista del processo di unificazione della Sinistra italiana.

“Quello che dobbiamo costruire - dichiara Panicucci - è un progetto politico forte, autorevole e credibile, che sappia rivolgersi a quella 'maggioranza invisibile' che negli anni è stata defraudata del futuro e di una rappresentanza. Perché se è vero che uniti non c’è storia, un’unità senza un progetto condiviso si svela presto agli occhi degli elettori per quello che è, ossia un cartello elettorale. E dobbiamo avere ben chiaro che costruire un partito non può significare per noi abbandonarsi a una lunga storia di cattive abitudini. E che la nostra gente ci chiede il miracolo di farlo presto e però anche di farlo bene".

Sui recenti allontanamenti che hanno colpito il partito anche a Pisa, il neoeletto coordinatore dichiara: “Non voglio sminuire le ragioni di chi si è allontanato, né tantomeno voglio far finta di non vedere i problemi difficili che abbiamo davanti a noi. Si tratta di persone validissime, e so che ci ritroveremo di sicuro nel nuovo partito che mi auguro presto sapremo costruire, anche con il loro contributo - afferma Panicucci - resto però convinto che in questo momento di Sinistra Ecologia Libertà ci sia bisogno, proprio per rendere più forte quel processo: c’è bisogno delle nostre idee e delle nostre ragioni, delle nostre battaglie, delle nostre energie. Ecco perché qualsiasi cosa nascerà a sinistra nel prossimo futuro non potrà che vederci protagonisti, insieme naturalmente alle energie migliori della sinistra, del mondo del lavoro, dell’associazionismo, dell’intellettualità diffusa. Solo così sapremo far ritornare la politica un processo collettivo e inclusivo, una cosa bella ed entusiasmante da fare insieme. A partire dalle giovani generazioni, le prime ad essere disilluse dalla politica e della sinistra, e le prime che quindi dovremo saper riconquistare all'impegno e alla passione per il cambiamento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sinistra Ecologia e Libertà: eletto il nuovo coordinatore provinciale

PisaToday è in caricamento