Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Omofobia: il sindaco Filippeschi a Roma per l'approvazione della legge

Proprio oggi la Camera decide sull'approvazione della legge contro l'omofobia che prevede il pugno duro per i reati contro gli omosessuali: da Palazzo Gambacorti intanto sventola la bandiera arcobaleno

E' presente anche il sindaco di Pisa Marco Filippeschi questo pomeriggio a Roma, davanti a Montecitorio, al sit-in organizzato per sollecitare l’approvazione della legge contro l’omofobia, in discussione oggi alla Camera. "Una legge contro l’omofobia avrebbe un larghissimo consenso fra i cittadini e, quindi, mi auguro che lo trovi anche fra i deputati - ha detto il primo cittadino - partecipo al presidio perché Pisa vuole svolgere il suo ruolo, come ha fatto nella Giornata contro l’omofobia, issando sul pennone di Ponte di Mezzo la bandiera rainbow: la difesa dei diritti e la lotta contro ogni violenza e discriminazione è fra i principi dello statuto della città".
"Come presidente di Legautonomie - ha concluso - rappresento l’adesione convinta di tanti sindaci e presidenti di provincia, oltre ogni appartenenza o schieramento di fede".


Inoltre anche Pisa ha partecipato alla maratona per l’uguaglianza e la pari dignità promossa dal gruppo Laicità dei diritti in diverse città d’Italia: nel pomeriggio, infatti, l’assessore comunale Marilù Chiofalo, insieme ai rappresentanti di Arcigay, Arcilesbica, Laicità dei Diritti, Mit-Toscana e Agedo, è salita sulla terrazza di Palazzo Gambacorti e ha srotolato la bandiera rainbow, simbolo della battaglia del movimento gay, lesbo e transessuale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omofobia: il sindaco Filippeschi a Roma per l'approvazione della legge

PisaToday è in caricamento