menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Progetto via di Viaccia, Nerini (Nap-Fdi): "Pd ha memoria corta, con la Giunta Conti interesse per il quartiere"

Il capogruppo in Consiglio comunale replica al Partito Democratico sul progetto di riqualificazione della zona

"Quando non si hanno idee si arriva addirittura a sconfessare quelle dello stesso proprio partito". E' il consigliere comunale di Noi Adesso Pisa Fratelli d'Italia Maurizio Nerini a replicare ai colleghi del Pd Benedetta Di Gaddo, Marco Biondi e Andrea Serfogli che erano intervenuti sul progetto di riqualificazione dell'area di via di Viaccia, approvato qualche giorno fa in Consiglio comunale.

"I consiglieri del Pd che cercano di far montare la polemica sul piano attuativo in via Viaccia a Porta a Mare, approvato dal Consiglio comunale proprio con il loro voto contrario, hanno la memoria un po’ corta - attacca Nerini - nel 2018 è stata la stessa Giunta a trazione Pd a approvare una proroga ai permessi concessi sulla stessa area tanto che le previsioni sarebbero state comunque valide oltre il 2021 fino al 2024. Ci vorrebbero anche dire quali sarebbero 'le necessità di un quartiere che negli ultimi anni ha cambiato fisionomia', è vero ha cambiato fisionomia, in meglio, da quando c’è più cura, più pulizia, da quando sono stati spazzati via insediamenti abusivi che loro stessi avevano tollerato, da quando c’è l’interesse della Giunta Conti che è riuscita a far partire un progetto inchiodato da decenni che non sono stati in grado di affrontare".

Via di Viaccia, appartamenti e parco pubblico: il progetto

"Non trovano di meglio che fare un ridicolo ordine del giorno che chiedeva addirittura di riqualificare l'area situata al di là del canale occupata da capannoni ex Piaggio, senza considerare che non è di proprietà pubblica - prosegue Nerini - ci piacerebbe sapere in questi anni addietro quante volte hanno sentito gli abitanti del luogo. Si sarebbero resi conto che chiedono proprio pulizia, sicurezza e decoro che stiamo dando loro. Peccato che, ancora una volta, abbiano perso l'occasione di dare un contributo fattivo, fare polemica solo per il gusto di farla non fa bene alla vita politica della città".

"Il progetto urbanistico rientra in un pensare in grande, dimostrando anche in questa occasione un disegno complessivo e di un'idea della Pisa del domani che parte dalla Variante di Porta a Lucca, dalla tramvia per Cisanello, arriva ai progetti di Binario 14 che rischiavano di non essere attuati per 'gestioni  allegre', alla rete delle  vere piste ciclabili come quella del Trammino, al nuovo assetto per il Litorale con le piazze riqualificate, il tutto strutturando due atti importantissimi come il PUMS, piano urbano della mobilità sostenibile, e il PS, piano strutturale, che non sono riusciti a dare alla città i nostri predecessori nonostante i numeri bulgari che avevano" conclude il capogruppo Nap-Fdi Maurizio Nerini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

Attualità

Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Toscana: sopra i 1.300 casi, quasi 200 in terapia intensiva

  • Cronaca

    'Binario 14': partita la riqualificazione di Piazza Giusti

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento