Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Consiglio comunale: internet per tutti e affitti in nero in una mozione

Il consigliere comunale Marco Bani chiede all'amministrazione di favorire anche l'alfabetizzazione informatica, oltre ad un maggior controllo per limitare la piaga degli affitti irregolari

Il consigliere comunale del Pd Marco Bani

L’accesso ad internet per tutti e la lotta agli affitti al nero saranno discussi in consiglio comunale grazie a due mozioni presentate dal consigliere comunale del PD, Marco Bani.

La prima mozione riguarda l’accesso ad internet per tutti. Dopo aver ricordato che “Pisa è sempre stata all’avanguardia nelle tecnologie informatiche", si chiede  che "il diritto all’accesso alla rete Internet a tutti i cittadini sia inserito nello statuto del Comune e, in particolare, tra i principi programmatici”. Inoltre si cerca di promuovere "procedure atte a favorire la partecipazione dei cittadini all’azione politica e amministrativa tramite la rete e a adoperarsi per favorire la crescita dell'alfabetizzazione informatica, con particolare riguardo alle categorie a rischio di esclusione".

La seconda mozione riguarda invece la piaga degli affitti in nero: “Secondo un’indagine del Codacons - così si legge in questa seconda mozione -  il fenomeno degli affitti in nero riguarda il 95% delle case affittate, su tutto il territorio nazionale, a studenti universitari. La nuova normativa prevede che ai contratti di locazione ad uso abitativo, che non sono registrati entro i termini previsti di 30 giorni dalla stipula del contratto o dalla sua esecuzione, si applichino sanzioni molto dure, come, la tutela legale del conduttore che ha denunciato l’affitto e il rinnovo automatico per otto anni”.

“Si chiede quindi - conclude così Bani - d’informare adeguatamente la cittadinanza sulla normativa in questione, a sensibilizzare i cittadini sull’importanza di non adottare simili atteggiamenti che incrementano l’evasione fiscale, e, infine, a collaborare con sindacati, guardia di finanza, agenzia delle entrate, università, aziende e cittadini, per identificare e denunciare situazioni presenti nel proprio comune di affitti al nero”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale: internet per tutti e affitti in nero in una mozione

PisaToday è in caricamento