Politica

Netta presa di posizione di Forza Italia sul daspo urbano

Il partito di Berlusconi chiede di includere nel provvedimento anche Piazza dei Cavalieri e Piazza delle Vettovaglie, inspiegabilmente lasciate fuori dalla Giunta

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Se a sinistra la Giunta incontra ostilità per le modifiche al Regolamento di Polizia Urbana che consentirebbero anche a Pisa l’applicazione del c.d. daspo urbano, anche da destra si registrano criticità. Nettissima la presa di posizione di Forza Italia contro l’esclusione delle aree più colpite dalla malamovida, dallo spaccio di droga e situazioni di criticità e illegalità, cioè Piazza dei Cavalieri e Piazza delle Vettovaglie. E sicché, senza girarci troppo intorno, nella prima riunione della Seconda Commissione Permanente chiamata a valutare il provvedimento, subito dopo l’intervento del Sindaco, la consigliera Mirella Bronzini ha prontamente depositato gli emendamenti che Forza Italia (Gruppo Consiliare e Coordinamento Provinciale) avevano preparato nei giorni scorsi, e che includono proprio le due piazze escluse. Due emendamenti, a firma Bronzini, Buscemi e Virginia (con l’avallo del Coordinatore Bonsangue) aggiungono alle quattro aree urbane già individuate dalla Giunta anche l’Area urbana di Piazza dei Cavalieri (con Piazza dei Cavalieri, Via dei Consoli del Mare, Via Ulisse Dini, Piazza Bolelli, Piazza Vallerini, Via delle Sette Volte) e l’Area urbana di Piazza delle Vettovaglie (con Piazza delle Vettovaglie, Piazza Sant’Omobono, Vicolo del Vigna, Vicolo delle Donzelle, Vicolo del Porton Rosso, Via Notari, Via Domenico Cavalca). Non hanno infatti convinto le spiegazioni dei tecnici circa l’inapplicabilità del daspo urbano sulle quelle aree urbane a causa della grande concentrazione di frequentatori e avventori, ma è bene ricordare che lo spaccio di droga vi avviene in ogni momento del giorno, anche con le piazze semivuote, rendendo dunque la misura applicabile. Se il daspo urbano non è risolutivo, come afferma il Sindaco, lo diventa ancora di più se si escludono proprio Piazza dei Cavalieri e Piazza delle Vettovaglie. Forza Italia oltre due anni fa ha chiesto lo svolgimento di un consiglio comunale proprio in Piazza delle Vettovaglie, per sottolineare la vicinanza delle istituzioni a residenti e operatori martoriati dalla piaga dello spaccio di droga. La riunione si è svolta invece solo qualche mese e a Palazzo Gambacorti per la contrarietà della maggioranza di scendere in piazza, ma è comunque servita per raccogliere le preziose testimonianze anche di associazioni di categoria, che invocavano l’applicazione del daspo urbano proprio in quelle aree. Oggi noi vogliamo dare un seguito agli impegni presi, l’esclusione del centro della movida urbana dal provvedimento significa ignorare quei gridi di dolore.

MIRELLA BRONZINI, RICCARDO BUSCEMI, VIRGINIA MANCINI Consiglieri Comunali di Pisa
RAFFAELLA BONSANGUE Coordinatore Provinciale Forza Italia Pisa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Netta presa di posizione di Forza Italia sul daspo urbano

PisaToday è in caricamento