Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Bacio tra gay sotto al Comune: l'ex segretario provinciale Lega Nord Livorno sulla polemica sul consigliere Laurora

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Sto leggendo, francamente un po' annoiato e un po' preoccupato, la stucchevole polemica riversata sul neo consigliere Laurora dai giornali locali e anche nazionali, circa certe sue dichiarazioni su dei baci omosessuali scambiati in pubblico. Ho letto le dichiarazioni del consigliere e sinceramente non mi è sembrato che abbia detto niente di particolare : proprio nulla per cui strapparsi i capelli come invece sembrerebbe leggendo i giornali e vedendo il tono delle minacce, anche gravi e meritevoli di querela, che ha ricevuto via facebook. Ha pure specificato che si sarebbe indignato se a baciarsi in quella maniera "un pò spinta" fossero stati un ragazzo e una ragazza. Ma ha attaccato, seppur involontariamente, i gay, una casta evidentemente composta da intoccabili e santi, e pertanto apriti cielo. Il problema di questa vicenda, il vero punto dolente, è che viviamo in una strana epoca : tutto l'occidente è sotto la dittatura del politically correct, una vera macchina "stritolaossa" che colpisce con ferocia, e puntualmente, chi si oppone al pensiero dominante. Anzi, mi correggo, colpisce con ferocia non solo chi si oppone ma anche solo chi esprime solo dissenso. Usando una terminologia delle Brigate Rosse, direttamente dagli anni '70, per togliere al dissenso ogni "agibilità politica". Si usano anche nuove parole, inventate di sana pianta, come "omofobo" o "sessista" oppure se ne usano di vecchie come "razzista" per linciare i poveretti, gli inconsapevoli, che non si adeguano. E quindi: se sei contro l'immigrazione e l'annientamento dell'identità europea sei un "razzista". Se sei contro le famiglie arcobaleno, la teoria del gender e alle adozioni da parte di omosessuali, evidentemente sei un "omofobo". Sei un "fico" se sei d'accordo col pensiero unico, sei un negletto se non ti adegui, pure se esprimi il tuo punto di vista in termini democratici, argomentati e pacifici. Siamo arrivati al colmo in cui un popolo non può eleggere il Governo che gli pare e piace senza dover temere le spedizioni punitive finanziarie sui mercati. Bella democrazia! Mi colpisce anche il comportamento della Lega sul caso : Laurora lo conosco da almeno venti anni ed è uno dei primi leghisti toscani. Uno che ci ha messo la faccia da sempre anche quando il movimento aveva pochissime preferenze. La Lega odierna prima di dissociarsi da un vecchio militante come lui dovrebbe fare una attenta riflessione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bacio tra gay sotto al Comune: l'ex segretario provinciale Lega Nord Livorno sulla polemica sul consigliere Laurora

PisaToday è in caricamento