Nuova rotatoria alle Querciole: ma la vecchia croce in ferro battuto che fine ha fatto?

Intervento di Riccardo Buscemi, candidato al Consiglio Regionale per Forza Italia UDC, sulla nuova opera presto realizzata a Ghezzano Colignola. "Nessun accenno a ripristinare l'antica croce abbattuta in un incidente stradale, nonostante le promesse delle varie Amministrazioni Comunali di San Giuliano Terme. Occorre invece una sua ricollocazione".

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Ho letto nei giorni scorsi l’annuncio del Comune di San Giuliano Terme che dal 21 settembre inizieranno i lavori per la realizzazione della rotatoria alle Querciole, un’opera attesa da anni e ritardata, così afferma il Sindaco Di Maio, a causa di «Un freno dalla burocrazia, ma non abbiamo mai mollato». L’opera, realizzata in collaborazione con la dirimpettaia Farmacia Mugnaini, sarà costruita per mettere in sicurezza l’incrocio tra la Via Cisanello e la Provinciale Vicarese, come si diceva una volta, - e sarebbe bello riappropriarsi anche dei vecchi modi di dire della toponomastica locale senza inventarsene altri!-, all’incrocio tra Ghezzano e Colignola, dove un tempo sorgeva un’antica e bella croce campestre in ferro battuto, come quelle che caratterizzano i tanti incroci di campagna (o un tempo di campagna!) dei nostri territori, soprattutto in Toscana. Un giorno, molti anni fa, quella croce è stata abbattuta in un incidente stradale, e momentaneamente rimossa e riposta in qualche magazzino comunale, in attesa, così promisero le varie Amministrazioni succedutesi nel tempo, di una sua ricollocazione proprio all’incrocio di Ghezzano e Colignola. Mi risulta che il Comune abbia anche ricevuto un risarcimento assicurativo, ma la croce non è mai stata più rimessa al suo posto. Presto arriverà la nuova rotatoria, con altre opere accessorie grazie al concorso dei privati, ma non ho letto alcun accenno al ricollocamento dell’antica croce in ferro battuto. Esiste ancora o è andata perduta? e comunque sia, vuole l’Amministrazione Comunale di San Giuliano Terme collocarne in sito una riproduzione? Sarebbe molto bello, anche per ripristinare una caratteristica dei nostri territori, dove le croci erano posizionate in entrata e in uscita dai borghi o lungo i percorsi principali (e quello di Cisanello che si immetteva nella via Vicarese lo era!), a testimonianza di un legame antico con il divino. Mi auguro che quella bella croce metallica sia ricollocata presso la nuova rotatoria!

RICCARDO BUSCEMI, Candidato Consigliere Regionale Forza Italia UDC

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento