rotate-mobile
Politica

Toscana Aeroporti, Auletta (Ucic-Prc): "Nel nuovo Cda tutti gli uomini di Renzi"

Il capogruppo in consiglio comunale di Ucic-Prc torna sulla fusione dei 2 aeroporti toscani, a 2 giorni dall'assemblea degli azionisti che dovrà nominare il nuovo Cda. "I nomi proposti dimostrano lo stretto legame tra politica e interessi finanziari"

"E' il completamento di una operazione politico-finanziaria che rende ancora più chiari i nessi tra il Pd e i poteri economici nazionali e regionali. Il tutto sotto l’abile regia del presidente del Consiglio Matteo Renzi". Così il capogruppo in consiglio comunale a Pisa di Ucic-Prc, Ciccio Auletta, sull'assemblea dei soci di Toscana Aeroporti, la nuova società nata dalla fusione tra Sat e Adf, che mercoledì sarà chiamata a decidere il nuovo Cda dell'azienda.

L'assemblea dovrà nominare i 15 consiglieri tra due liste di candidati. "Andando a scorgere i profili di entrambe le liste - afferma Auletta - è però evidente come questa operazione porterà ai vertici della nuova società una galassia di figure legate direttamente a Matteo Renzi. Il nuovo Consiglio d’amministrazione sarà infatti un mix di poteri forti del mondo dell’imprenditoria, delle banche (a partire dal Monte dei Paschi di Siena) e della finanza, a conferma dell’operazione tutta speculativa della fusione tra Sat e Adf".

Una serie di "amici e sostenitori di Matteo Renzi" che si apre con la figura di Marco Carrai. "A lui - prosegue Auletta - andrà quasi sicuramente la presidenza della nuova società. Carrai è una presenza costante al fianco di Renzi: è stato il suo capo di segreteria durante la presidenza della provincia di Firenze e poi in seguito ha ricoperto diversi ruoli diventando Ad di Firenze Parcheggi, consigliere d'amministrazione alla Cassa di risparmi di Firenze e presidente Sat. E' anche tra i fondatori della Fondazione Big Bang, che finanzia direttamente le campagne politiche del Presidente del consiglio".

Scorgendo i nomi delle due liste si vedono anche altri personaggi legati più o meno direttamente "alla galassia Renziana". "Si va da Jacopo Mazzei, anch'egli tra i finanziatori della Fondazione Big Beng - continua Auletta - a Elisabetta Fabbri, presidente e Ad del gruppo Starhotels, una catena di alberghi con sede a Firenze ma attiva in vari paesi del mondo e che recentemente ha affidato la gestione della ristorazione della catena di hotel a Eataly di Oscar Farinetti. Renziano della prima ora è anche Leonardo Basilichi così come anche Anna Girello, anche se a proporla nel Cda è stata la Fondazione Pisa".

Espressione dei poteri forti, per Auletta, sono anche i nomi proposti dal 'fronte pisano': "Anche in questo caso - dice Auletta - si parte da Pierfrancesco Pacini, che ricopre un numero spropositato di incarichi e di poltrone e che negli ultimi mesi si è distinto per aver sostenuto una serie di provvedimenti presi da questo Governo, a Stefano Bottai che seppur proposto nella lista di Corporacion America rappresenta l'espressione del potere forte che governa la città. A completare questo scacchiere è la figura non secondaria di Giovanni Bonadio che ha svolto numerosi incarichi nel campo dell'edilizia pubblica".

"Dal quadro descritto - conclude Auletta - è evidente come la distinzione tra le due liste sia assolutamente formale e non legata ad una distinzione di interessi fra pubblico e privato che invece dovrebbe fare da fondamento nella gestione di una simile società. Tutto ciò dovrebbe porre una domanda sulla reale indipendenza delle politica e delle istituzioni dai grandi poteri economico-finaziari e su come non recuperando questa indipendenza si possono realmente salvaguardare gli interessi della collettività".

Potrebbe interessarti:http://www.pisatoday.it/economia/presentate-liste-candidati-cda-toscana-aeroporti.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/PisaToday/163307690398788

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toscana Aeroporti, Auletta (Ucic-Prc): "Nel nuovo Cda tutti gli uomini di Renzi"

PisaToday è in caricamento