Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Nuovo impianto sportivo al Cep: "Pisa esclusa dal finanziamento ministeriale"

I consiglieri comunali Pd Picchi e Basta annunciano la mancata raccolta di risorse da 'Sport e periferie 2020', bando di cui parlò l'assessore Latrofa ad ottobre scorso

C'era fiducia sul progetto approvato dalla giunta pisana, circa un anno fa, per la realizzazione di un nuovo impianto sportivo al Cep, a completamento di quello di via Pierin del Vega. Oggi 16 settembre i consiglieri comunali Pd Olivia Picchi e Vladimiro Basta affermano che "il progetto, annunciato in pompa magna dall'assessore Latrofa a ottobre 2020, è stato escluso dal finanziamento. Tanti gli impianti sul territorio provinciale pisano (Vecchiano, San Giuliano, San Miniato, Calcinaia....), oltre 3 solo a Lucca. Nelle 12 pagine dell'allegato della graduatoria di merito Pisa città non compare".

"Chiederemo all'assessore - attaccano i consiglieri - quali sono i motivi che hanno portato all'esclusione di Pisa, certo non è di buon auspicio. Ci preoccupa l'assenza di programmazione che ad oggi si basa su eventuali (appunto) contributi ai quali accedere. Nel nuovo regolamento dello sport è stata esclusa ogni possibilità di affidamento o contribuzione diretta, nel DUP le politiche dello sport non sono neppure nominate. E parlando del regolamento non possiamo dimenticare il grossolano errore commesso dall'assessore Latrofa che in commissione ha presentato un regolamento ed in consiglio è stato votato un testo differente".

Picchi e Basta parlano di problemi per le società sportive: "Ad oggi gli impianti che possono essere gestiti da uno stesso soggetto sono due, e su Pisa ci sono realtà che hanno superato già tale limite. Nel regolamento che doveva essere approvato il limite era portato a 3, proprio per sanare lo status quo. Nonostante le nostre numerose richieste, non è ancora dato sapere quale sia l'iter e soprattutto come si intende gestire tali situazioni. Senza considerare che con l'abolizione del comitato dello sport si è esclusa una forma di partecipazione reale e un luogo di confronto e programmazione che soprattutto in questi casi sarebbe stato utile. Un'occasione sfumata, che può accadere, ma soprattutto una mancanza reale di un assessore allo sport che inizia a farsi sempre più sentire".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo impianto sportivo al Cep: "Pisa esclusa dal finanziamento ministeriale"

PisaToday è in caricamento