Emergenza, le opposizioni in coro: "Riprendano i lavori del Consiglio comunale e delle Commissioni consiliari"

I consiglieri di Pd, M5S, Patto Civico e Diritti in Comune hanno inviato una richiesta scritta per la ripresa dell'attività politica a Palazzo Gambacorti

L'emergenza provocata dal coronavirus prosegue, e con essa anche il blocco imposto all'attività politica del comune di Pisa. Ma i consiglieri comunali di Pd, M5S, Diritti in Comune e Patto Civico non hanno dubbi: i lavori del Consiglio comunale e delle Commissioni consiliari devono riprendere. "Abbiamo il dovere di affrontare e dare delle risposte alla drammatica situazione che stiamo vivendo da settimane" affermano i membri dell'opposizione. "Stiamo asisstendo al dilagare non solo di una emergenza sanitaria senza precedenti, ma anche di una emergenza economica e sociale crescente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Secondo noi - proseguono le opposizioni - proprio in questa fase di emergenza serve ancor più democrazia, partecipazione e coinvolgimento all'interno delle istituzioni. Il Governo da oltre due settimane ha previsto il funzionamento per via telematica dei consigli comunali, e sono centinaia in tutti italia i comuni in cui le assemblee elettive si sono già riunite. Per questo riteniamo indispensabile che anche a Pisa il Consiglio comunale e le Commissioni riprendano a funzionare pienamente". I rappresentanti dei partiti di opposizione spiegano che "sono numerose le proposte elaborate in queste settimane per il bene della nostra città e che desideriamo discutere nelle sedi opportune, per provare insieme a dare delle risposte ai bisogni crescenti". "Per questo nella giornata di ieri, martedì 31 marzo - concludono i consiglieri di opposizione - abbiamo depositato le richieste di convocazione, entro i venti giorni previsti dal regolamento, delle Commissioni consiliari permanenti per iniziare ad affrontare l'emergenza. Al di là dei venti giorni obbligatori per la convocazione auspichiamo che già da lunedì 6 aprile siano calendarizzate le prime riunioni. Non c'è da attendere oltre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento