Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Palaia: Comune 'fuori bilancio'

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

La Belvedere Spa non comunica all'Amministrazione di Palaia nei tempi utili il dato certo relativo alle nuove tariffe e al quantitativo di RSU da destinare al nuovo sistema di smaltimento TMB (trattamento meccanico biologico) ed ecco maturare per il Comune un cospicuo debito fuori bilancio.

E' questa la motivazione, come riportato da Gherardini e ribadito più volte anche dagli stessi assessori, che ha determinato i presupposti e dato origine al debito fuori bilancio il cui riconoscimento era tra gli ordini del giorno del Consiglio Comunale del 26 maggio u.s.; ed è stata questa stessa motivazione apportata a far innalzare la temperatura all'interno della sala consiliare "Morello Morelli" in quanto non ha per niente convinto il gruppo di opposizione Cambiare in Comune, lasciandolo anzi estremamente stupito del dover ricorrere al riconoscimento di tale debito quando ci sarebbe stato invece tutto il tempo necessario per approntare manovre economico-finanziarie correttive atte a impedire ciò, una in primis da ricercare nell'enorme avanzo di amministrazione (oltre 515.000,00 €) con il quale Comune di Palaia ha chiuso l'esercizio contabile 2015.

Tornando alla causa della questione Sindaco ed assessori spiegano che, solo ad Agosto 2015 direttamente con il recapito della fattura da parte della Belvedere Spa, hanno finalmente appreso il dato certo relativo all' aumento di tariffa e di conseguenza l'entità dell'accrescimento di spesa per il conferimento dei rifiuti urbani secondo le nuove direttive imposte dall' Ordinanza Regionale 01/2014 ed in vigore da Agosto 2015.

Questo, continuano ad argomentare, pare abbia reso impossibile la copertura dell'intera somma richiesta di circa 71.000,00 € all'interno del bilancio di previsione 2015 determinando il concretizzarsi di un debito fuori bilancio di 52.000,00 € che andrà, sostiene l'opposizione, ad incidere negativamente sui bilanci di spesa dei prossimi tre anni a carico dei cittadini, oltre alla salata tariffa sui rifiuti che gli stessi si sono già visti enormemente aumentare a partire dal 2016.

La Società Belvedere Spa, che riceve rifiuti anche da altri 5 Comuni facenti parte della vecchia Unione Valdera , così come fatto con il Comune di Palaia aveva naturalmente provveduto a comunicare, con le stesse modalità, anche a questi ultimi la medesima informazione trovandoli però, a differenza di Palaia, pronti a recepire e far fronte a tale cambiamento senza incorrere in nessun debito fuori bilancio. Hanno forse avuto un trattamento informativo di maggior privilegio?

Alla luce di queste perplessità e di informazioni sui fatti accaduti discordanti da quanto riferito dalla maggioranza in Consiglio i consiglieri di minoranza hanno pertanto richiesto, in sede di seduta consiliare, nel loro pieno diritto, la trasmissione di tutta la documentazione afferente alle comunicazioni intercorse tra la Belvedere e il Comune di Palaia in merito a tale significativo cambiamento tariffario in materia di smaltimento dei rifiuti, al fine di poter fare luce su come sia stata gestita esattamente la situazione.

Ad oggi il suddetto materiale non è ancora pervenuto ai richiedenti, nonostante esplicita richiesta avvenuta in Consiglio e rinnovata pure tramite comunicazione per posta elettronica, perché oggetto di un "singolare palleggio" tra gli uffici comunali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palaia: Comune 'fuori bilancio'

PisaToday è in caricamento