Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Partito Democratico: Matteo Trapani confermato segretario provinciale dei GD

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

In questi giorni ho vissuto le primarie con uno stato d'animo particolare. La mia scelta è ben conosciuta e non la rinnego. Ho sostenuto Cuperlo e, chi mi conosce, sa bene le mie ragioni. Riconosco in pieno il pregio di alcune battaglie portate avanti da Civati. Matteo Renzi è il nuovo segretario, sono fiero lo possa essere del mio partito e sono sicuro saprà ben fare. Tuttavia nell'aria qualcosa stava veramente cambiando. Non so per chi, grazie a chi, per cosa o grazie a cosa. Qualcosa stava cambiando. Quando hai 26 anni, una laurea alle spalle e tanti anni di passione, tanta voglia di continuare a credere in tutto quello che hai cercato di fare fino ad ora, darne un senso, riprendere tutti i sacrifici e tutte le persone conosciute, quest'aria la devi saper assaporare. Ci devi almeno provare. Ci sono molte cose belle di tutta questa vicenda e forse qualcuna (molte meno) brutta. Tre milioni di persone hanno voluto partecipare (nessuno glielo imponeva o le incitava, hanno voluto), centinaia di migliaia di persone si sono rese disponibili per dare una mano ad organizzare questo momento di democrazia, i tre candidati sono riusciti a dare risposte (personali, condivisibili o meno, pur sempre risposte). Insomma, questo Paese, in 26 anni, ti insegna che non ci sta a guardare tutto da spettatore. Pensare che un Paese ha la tua stessa voglia di cambiare il punto di vista, rendersi attivo rende onore al tuo impegno. Le cose brutte? Tutto quello che si dice dopo, dopo il voto democratico, differente, impegnato ed impegnativo di milioni di persone. 

E' difficilissimo il ruolo di rappresentare i giovani under 30 del Pd pisano (sicuramente la giovane età non aiuta sempre). In questi anni però ho visto negli occhi di tutti noi, nella differente visione di ogni giorno, una unione di intenti, una unione che deriva dalla stessa, identica sorte: metterci la faccia od accettare. Noi ci mettiamo la faccia. Due ragazzi in questi giorni mi hanno contattato dicendomi la stessa cosa: "c'ho riflettuto: voglio impegnarmi".
Non so se mi ha reso più felice il fatto che tanti e nuovi ragazzi abbiano deciso di impegnarsi o  il fatto che il Pd ritorni ad essere un argomento di riflessione, una possibilità da prendere in considerazione. Non lo so. Una cosa però la ricordo bene. Tutti quei ragazzi che negli anni sono passati, quelli che sono rimasti, quelli che torneranno. Le loro idee, la loro storia, la loro passione. Queste primarie le ho vissute con questo stato d'animo e credo che quel "sasso di carta" debba essere valorizzato, a prescindere da quello che vi era scritto sopra ma per quello che vi era scritto dentro.

Matteo Trapani
(Segretario Provinciale Giovani Democratici)
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partito Democratico: Matteo Trapani confermato segretario provinciale dei GD

PisaToday è in caricamento