Partito Democratico: Minniti e Gentiloni a Pisa

Due diversi incontri in città in questi giorni per gli ex ministro ed ex premier. L'ex deputato Gelli: "Serve il confronto per rianimare il Pd"

Pisa ospiterà in questi giorni due passate importanti cariche dello Stato, esponenti del Partito Democratico: sono l'ex ministro dell'interno Marco Minniti e l'ex premier Paolo Gentiloni.

Il primo sarà oggi, 25 gennaio, alle Officine Garibaldi alle ore 18, insieme all'ex deputato pisano Federico Gelli, alla senatrice Valeria Fedeli, a Domenico Laforenza e al direttore de Il Tirreno Luigi Vicinanza. Minniti presenterà il proprio libro 'Sicurezza è libertà, terrorismo e immigrazione contro la fabbrica della paura'. Lunedì 28 sarà la volta dell'ex premier Paolo Gentiloni che, sempre assieme a Gelli e a Vicinanza, parlerà del suo ultimo saggio 'La sfida impopulista. Da dove ripartire per tornare a vincere' alle 18 alla Stazione Leopolda.

"C'è bisogno di confrontarsi - dice Gelli - di parlare e di capire dove abbiamo sbagliato e dove abbiamo fatto bene e quindi da dove dobbiamo ripartire. Per questo ho chiesto una mano a due amici che sono stati protagonisti della stagione politica del Pd al governo e sono contento che entrambi abbiamo risposto positivamente al mio invito".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Come democratici - fa il punto l'ex deputato - siamo in fase congressuale e quindi è naturale che parleremo anche di questo e di quale è la soluzione migliore. Io, come Paolo Gentiloni, sostengo il presidente del Lazio Nicola Zingaretti come nuovo segretario nazionale. Però il nostro obiettivo è allargare il campo del confronto perché siamo consapevoli che il Pd da solo non basta e c'è una deriva dell'autosufficienza che va definitivamente abbandonata sia a livello nazionale, che toscano che a Pisa. Dopo gli schiaffi degli elettori sia alle politiche che alle amministrative siamo rimasti come impietriti. C'è bisogno di una scossa, c'è da rianimare il Pd e tutto il centrosinistra e penso che una serena ma seria discussione partendo dalle questioni che pongono Minniti e Gentiloni sia non solo salutare ma indispensabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo di 5 anni salvato dalle sofferenze di un tumore, i genitori: "Grazie"

  • Coronavirus in Toscana, 5 nuovi casi: un decesso a Pisa

  • Sangue nella movida pisana: ragazzo colpito al volto da una bottigliata

  • Cadono dallo scooter in Fi-Pi-Li a Pisa: due feriti

  • Bambino di sei anni si perde sul litorale: ritrovato a 3 km dalla Guardia di Finanza

  • "Roberta avvistata l'estate scorsa in Liguria": Logli chiede la revisione del processo

Torna su
PisaToday è in caricamento