Domenica, 26 Settembre 2021
Politica San Miniato

Scuola, nel Valdarno le classi scoppiano: il Pd lancia una petizione

Il Partito Democratico intende riportare l'attenzione sulla tematica del numero massimo di alunni per classe: "La soglia di 25 studenti non deve essere superata"

Un volantinaggio davanti alle scuole e una petizione popolare per sensibilizzare sul tema legato al numero massimo di alunni per classe. L'iniziativa è stata decisa dal Partito Democratico del Valdarno Inferiore, in seguito alla mancata concessione della I classe del Liceo Pedagogico "Carducci" di San Miniato, a cui si erano iscritti 12 ragazzi.

"Ma in compenso - affermano dal Pd - ci saranno una prima classe al Pedagogico "Falchi" di Montopoli con 31 alunni di cui 3 diversamente abili, quattro prime classi al Liceo Scientifico "Marconi" di San Miniato con 30 alunni ciascuna e sei prime classi, tutte tra i 27 e i 30 alunni, nei diversi indirizzi dell’Istituto Superiore "Cattaneo" di San Miniato".

"Se le classi scoppiano, le normative sulla sicurezza degli alunni e dei lavoratori della scuola non vengono rispettate; non c’è possibilità né di superare le situazioni di difficoltà nell’apprendimento, né di valorizzare i talenti, le capacità, le eccellenze; non c’è possibilità di realizzare l’integrazione dei diversamente abili in modo da garantirne effettivamente il diritto alla piena realizzazione di tutte le loro potenzialità - proseguono dal Pd - le famiglie non vedono ripagato il loro investimento sull’istruzione dei figli. Continua lo spreco e la mortificazione della professionalità di tanti insegnanti precari. Ed è sempre più chiaro che, se si continua a non investire sul sapere e sulla qualità delle risorse umane, l’Italia continuerà a non crescere e tutti si impoveriranno".

Da questa convinzione dunque l'iniziativa del Pd locale del Valdarno Inferiore che vuole proporre all’attenzione nazionale il tema del numero massimo di alunni per classe, in modo da cercar di cambiare la situazione in tempi utili per influire sugli organici della scuola pubblica per il 2012-2013: l'obiettivo è fissare in 25 il limite massimo degli alunni delle prime classi di ogni ciclo.


“Mai più classi con più di 25 alunni, per difendere il diritto di tutti a un’istruzione di qualità - dice il coordinatore di zona del PD del Valdarno Inferiore Massimo Baldacci - su questo tema ci presenteremo con un volantinaggio davanti alle scuole nei primi giorni del nuovo anno scolastico e lanceremo una petizione popolare.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, nel Valdarno le classi scoppiano: il Pd lancia una petizione

PisaToday è in caricamento