Emergenza Covid, Petrucci (Fdi): “Screening sistematici per chi lavora negli ospedali”

Intervento del consigliere regionale di Fratelli d’Italia Diego Petrucci, componente della Commissione Sanità e Politiche sociali

“Servono screening sistematici per garantire maggiore sicurezza per i lavoratori e per i pazienti. A Cisanello a Pisa, ad esempio, si registrano 200 operatori sanitari contagiati". A chiedere più supporto a chi ogni giorno è in prima linea contro il Covid è il consigliere regionale di Fratelli d'Italia Diego Petrucci. "Serve, inoltre, più personale in organico perché nell’assistenza Covid è richiesta una maggiore intensità nel rapporto infermiere-paziente. Ma non esiste un ampio serbatoio da cui attingere. Non basta, infatti, aumentare i posti letto per le nuove strutture di cure intermedie, bisogna assumere medici e infermieri altrimenti si dovranno spostare da altri presidi sanitari rischiando di far collassare il sistema - aggiunge Petrucci, che è anche componente della Commissione Sanità e Politiche sociali - la Toscana sconta un’endemica carenza di infermieri e, in particolare, di quelli specializzati. Le assunzioni di cui si è parlato per settimane di fatto non sono reali perché, nella maggior parte dei casi, si trattava di stabilizzazioni di personale già in servizio o di turnover. Inoltre, si è scoperto che 1.200 medici non possono entrare in servizio: hanno fatto il concorso a settembre ma aspettano di entrare nelle scuole di specializzazione e in corsia a causa di continui rinvii delle graduatorie. A quest’ultimo proposito - conclude Petrucci - si deve valutare l’opportunità di fare le specializzazioni interne. Attenzione, perché senza nuove e corpose assunzioni si rischia di chiudere l’attività chirurgica, di ridurre l’attività oncologica e cardiologica, la coperta è corta!”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Toscana zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 16 gennaio

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Emergenza, ipotesi divieto di asporto dopo le 18 per i bar: "E' tempo di disobbedire"

  • Addio a Merlino, l'alano pisano star dei social

  • Coronavirus in Toscana: sono 436 i nuovi casi positivi

Torna su
PisaToday è in caricamento