Piano del Commercio a Pisa, Amore (M5S): "Dopo due anni e mezzo ancora nulla"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Da un mese e mezzo chiedevamo l'audizione dell'assessore Pesciatini sul piano del commercio, e invece abbiamo dovuto assistere ad una presentazione fuori da qualsiasi logica di un modello di bancarella, che secondo Pesciatini, potrebbe aprire la strada per il ritorno in piazza dei Miracoli, presentata dalla progettista designer Anna Pasqualetti, alla presenza del padre, architetto del comune. Siamo ormai di fronte al nulla pneumatico di questa Giunta. Pesciatini non ha detto una parola sul piano del commercio, non ha portato uno straccio di foglio, non ha illustrato un cronoprogramma e ha cercato di distogliere l'attenzione da una questione centrale per l'economia della città con un modellino perché non ha uno straccio di idea e di proposta al riguardo dopo due anni e mezzi di amministrazione. Non è pensabile che l'assessore non risponda nel merito delle questioni poste. E' stato oltremodo imbarazzante apprendere che la realizzazione del progetto fosse affidata alla figlia di un dipendente comunale. Nulla da dire sulla professionalità di Anna Pasqualetti, certo è che un'amministrazione pubblica non è casa propria e se anche si dovesse affidare un incarico all'esterno questo dovrebbe passare per procedure di trasparenza e parità di accesso. Il fatto che sia stato a titolo gratuito è semmai un aggravante perchè conferma il valore che questa amministrazione dà al lavoro: ZERO. Si è persa l'occasione di indire un concorso di idee o di attivare altri percorsi partecipativi. Ma per questo servirebbe un'amministrazione illuminata e anche che il progetto di ritorno degli ambulanti in piazza fosse realmente perseguito da questa Giunta. Invece si continua con un po' di circo, due foto in sala Baleari, un articolo sul giornale dove si fa l'annuncio che distrae dal problema principale: il ritorno in piazza dei miracoli degli ambulanti. Così almeno adesso parleranno tutti di questo e non del fatto che l'assessore deputato evita la discussione perché il commercio, per Conti, non è una priorità.

Torna su
PisaToday è in caricamento