menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano strutturale Pisa-Cascina: le minoranze chiedono di posticipare il termine delle osservazioni

Al momento la data è fissata per il 24 ottobre. Il motivo è legato all'emergenza sanitaria che impedisce confronto e partecipazione

Più tempo per le osservazioni al piano strutturale intercomunale, che unirebbe le discipline urbanistiche strategiche di Pisa e Cascina, al fine di tutelare la partecipazione. Lo chiedono unite le minoranze consiliari, con una lettera inviata al Sindaco di Pisa, al Sindaco di Cascina ed alla Regione Toscana. "Chiediamo - scrivono in una nota - che venga posticipato il termine per la presentazione delle osservazioni tenuto conto della grave situazione di emergenza che stiamo attraversando e delle difficoltà a svolgere incontri e produrre meccanismi positivi di partecipazione della cittadinanza".

I capogruppo Amore (M5S), Auletta (Diritti in Comune), Trapani (Pd) e Veronese (Patto Civico) spiegano che "si tratta di uno strumento urbanistico di primaria importanza con cui si disegnerà il futuro del nostro territorio per cui la conoscenza, la condivisione e la effettiva possibilità di presentare osservazioni e contributi da parte dei cittadini e delle cittadine è di vitale importanza. Purtroppo in questa fase tutto ciò è molto difficile, vista l'emergenza sanitaria in corso. A questo si aggiunge che l'adozione del Piano è avvenuta in fretta e furia nel mese di luglio con subito a seguire l'estate, periodo già di per sè poco felice, per creare il coinvolgimento della cittadinanza. Occorre anche non dimenticare che il Comune di Cascina è stato impegnato nelle elezioni amministrative, cosa che ha reso ancora più complesso la costruzione di momenti di discussione e confronto ad hoc tra i due territori".

L'associazione ambientalista La Città ecologica inoltre puntualizza che "abbiamo fatto presente al Dirigente del Servizio Urbanistica di Pisa, al Responsabile P.O. Pianificazione area vasta e paesaggio e al Garante dell’Informazione e della Partecipazione che essendo stato pubblicato l'avviso di adozione del Piano Strutturale Intercomunale Pisa-Cascina sul Burt n. 35, parte II del 26 agosto 2020, i 60 giorni per la presentazione delle osservazioni scadrebbero il 25 ottobre e non il 24, come pubblicizzato dallo stesso Comune. Oltre tutto il 25 ottobre è domenica e quindi il termine dovrebbe essere automaticamente il 26 ottobre".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Confcommercio in protesta a Firenze: "Una data per riaprire o lo faremo il Primo maggio"

  • Cronaca

    Coronavirus in provincia: oltre 30 nuovi casi in Valdera

  • Cronaca

    Contributi elettorali, l'ex governatore Rossi a processo per falso

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento