Piano strutturale Pisa-Cascina: le minoranze chiedono di posticipare il termine delle osservazioni

Al momento la data è fissata per il 24 ottobre. Il motivo è legato all'emergenza sanitaria che impedisce confronto e partecipazione

Più tempo per le osservazioni al piano strutturale intercomunale, che unirebbe le discipline urbanistiche strategiche di Pisa e Cascina, al fine di tutelare la partecipazione. Lo chiedono unite le minoranze consiliari, con una lettera inviata al Sindaco di Pisa, al Sindaco di Cascina ed alla Regione Toscana. "Chiediamo - scrivono in una nota - che venga posticipato il termine per la presentazione delle osservazioni tenuto conto della grave situazione di emergenza che stiamo attraversando e delle difficoltà a svolgere incontri e produrre meccanismi positivi di partecipazione della cittadinanza".

I capogruppo Amore (M5S), Auletta (Diritti in Comune), Trapani (Pd) e Veronese (Patto Civico) spiegano che "si tratta di uno strumento urbanistico di primaria importanza con cui si disegnerà il futuro del nostro territorio per cui la conoscenza, la condivisione e la effettiva possibilità di presentare osservazioni e contributi da parte dei cittadini e delle cittadine è di vitale importanza. Purtroppo in questa fase tutto ciò è molto difficile, vista l'emergenza sanitaria in corso. A questo si aggiunge che l'adozione del Piano è avvenuta in fretta e furia nel mese di luglio con subito a seguire l'estate, periodo già di per sè poco felice, per creare il coinvolgimento della cittadinanza. Occorre anche non dimenticare che il Comune di Cascina è stato impegnato nelle elezioni amministrative, cosa che ha reso ancora più complesso la costruzione di momenti di discussione e confronto ad hoc tra i due territori".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'associazione ambientalista La Città ecologica inoltre puntualizza che "abbiamo fatto presente al Dirigente del Servizio Urbanistica di Pisa, al Responsabile P.O. Pianificazione area vasta e paesaggio e al Garante dell’Informazione e della Partecipazione che essendo stato pubblicato l'avviso di adozione del Piano Strutturale Intercomunale Pisa-Cascina sul Burt n. 35, parte II del 26 agosto 2020, i 60 giorni per la presentazione delle osservazioni scadrebbero il 25 ottobre e non il 24, come pubblicizzato dallo stesso Comune. Oltre tutto il 25 ottobre è domenica e quindi il termine dovrebbe essere automaticamente il 26 ottobre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, crescono i contagi: 755 nuovi positivi

  • Una delle pizzerie più buone d'Italia: Gusto al 129 premiata da Gambero Rosso

  • Si diplomano e vengono assunti nell'azienda dei loro sogni

  • Coronavirus, 581 nuovi casi in Toscana: un decesso a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 906 nuovi casi, 133 a Pisa

  • Coronavirus nel pisano: 39 casi a Pisa, 26 a Cascina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento