"Una strada o una piazza della città intitolata a Emanuele Scieri"

La proposta è stata avanzata dai consiglieri comunali di Forza Italia e Fratelli d'Italia. Il commento dei consiglieri comunali Gino Mannocci (Pisa nel cuore) e Antonio Veronese(Patto Civico)

Intitolare una strada o una piazza cittadina alla memoria di Emanuele Scieri, il giovane parà trovato morto il 16 agosto del 1999 all'interno della Caserma 'Gamerra' di Pisa. E' la proposta dei consiglieri comunali Riccardo Buscemi (Fi), Virginia Mancini (Fi), Maurizio Nerini (Nap-FdI), Giulia Gambini (Nap-FdI) e Francesco Niccolai (Nap-FdI). Sulla vicenda sono intervenuti questa mattina, 15 maggio, il consigliere comunale Gino Mannocci, capogruppo consiliare di 'Pisa nel cuore', anch'egli di maggioranza, e il consigliere comunale Antonio Veronese, capogruppo consiliare di 'Patto Civico', di minoranza.

"Sono a totalmente d’accordo - scrive Mannocci - sulla proposta dei colleghi consiglieri comunali di intitolare una strada a Emanuele Scieri, la nostra Città glielo deve, lo deve alla Famiglia che ha affrontato tutta questa vicenda con esemplare forza e compostezza. Da ex paracadutista posso testimoniare infatti che la Brigata è un’Istituzione sana, guidata da principi di grande moralità e professionalità, ma Scieri in tutti i casi, è stato vittima di alcuni delinquenti che devono finire in prigione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Procura militare di Roma - commenta il consigliere Veronese - ha chiuso l’inchiesta sulla morte dell’allievo paracadutista Emanuele Scieri con l’ipotesi di reato nei confronti di tre caporali. Sempre più si fa chiarezza su una vicenda oscura e su una tragedia sulla quale la famiglia Scieri ha sempre lottato per fare emergere la verità ed avere giustizia. La proposta dei consiglieri comunali di FI e di FdI d’intitolare una strada al parà la trovo prematura in quanto sulla vicenda oltre all'inchiesta della Procura militare è in corso anche l’inchiesta della Procura ordinaria pisana. Ritengo invece, alla fine del processo, concordare con l’autorità militare una iniziativa in ricordo  del parà Emanuele Scieri  che sia anche un monito al ripetersi del fenomeno del nonnismo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, crescono i contagi: 755 nuovi positivi

  • Una delle pizzerie più buone d'Italia: Gusto al 129 premiata da Gambero Rosso

  • Si diplomano e vengono assunti nell'azienda dei loro sogni

  • Coronavirus, 581 nuovi casi in Toscana: un decesso a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 906 nuovi casi, 133 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 812 nuovi positivi, 108 a Pisa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento