Politica

Pirogassificatore a Castelfranco di Sotto: il Pd conferma il proprio parere negativo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Prendiamo atto della delibera della giunta regionale che ha espresso ieri un parere tecnico favorevole alla realizzazione del pirogassificatore. Non sottovalutiamo in alcun modo gli effetti che tale decisione potrebbe avere sul processo autorizzativo in provincia di Pisa, anche alla luce dei pareri tecnici favorevoli espressi nell'ultima conferenza dei servizi da Arpat e Asl. Nonostante tutto questo ribadiamo e riconfermiamo la piena validità delle ragioni che ci hanno portato a sostenere fino in fondo il processo partecipativo e le sue conclusioni e le conseguenti decisioni politiche assunte dal Comune di Castelfranco di Sotto, dagli altri comuni che avevano aderito al processo partecipativo, e dall’Amministrazione Provinciale di Pisa che, anche attraverso una presa di posizione forte e diretta del suo Presidente ha avuto un ruolo chiaro e coerente con le posizioni emerse dal dibattito interno al partito.

Il parere negativo sulla realizzazione dell’impianto a Castelfranco, uscito dal percorso fatto sul nostro territorio non metteva e non mette in discussione né la necessità di prevedere impianti di trattamento termico come parte di un più complesso processo di smaltimento dei rifiuti in alternativa alla loro collocazione in discarica, né la validità in sé dell’impianto in oggetto (che spetta ai tecnici), ma nasceva piuttosto da considerazioni che ci sembrano ancora assolutamente valide: la necessità di subordinare ogni scelta a una programmazione di area vasta, di privilegiare nella programmazione impianti centralizzati e più facili da controllare anziché una disseminazione di piccoli impianti sul territorio, di affidare un ruolo centrale alla gestione pubblica, come garanzia della tutela dei cittadini, e di prevedere una ripartizione dei carichi sulle diverse aree che tenesse conto di come la zona del Valdarno Inferiore sia interessata, già oggi e in prospettiva futura, da impianti di ben altra rilevanza e di importanza regionale per il trattamento dei reflui urbani e industriali.

Salta inoltre agli occhi il netto contrasto che c'è tra il percorso partecipativo finanziato dalla Regione Toscana in base ad una sua legge regionale (che ha avuto l'esito che tutti conosciamo) e l'applicazione della legge 35/2011 sui poteri sostitutivi della Regione stessa: quest'ultimo atto smentisce completamente il primo.

Continueremo pertanto ad affermare la nostra contrarietà a questa localizzazione dell'impianto e auspichiamo che pur in queste condizioni difficili ci sia ancora lo spazio per trovare in maniera condivisa soluzioni differenti. Il Partito Democratico riconferma dunque il suo pieno sostegno alle iniziative che le amministrazioni del Valdarno e quella provinciale hanno fin qui preso di concerto e che decideranno di intraprendere alla luce di questi nuovi fatti.

Francesco Nocchi - Segretario provinciale PD Pisa
Massimo Baldacci - Coordinatore PD Valdarno Inferiore

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pirogassificatore a Castelfranco di Sotto: il Pd conferma il proprio parere negativo

PisaToday è in caricamento