Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica San Giusto / Via dell'Aeroporto

Pisa e Livorno unite per l'aeroporto, il sindaco Nogarin: "Non venderemo le quote di Sat"

Nel corso della Conferenza dei servizi convocata dal primo cittadino Filippeschi per fare il punto sulla situazione aeroportuale toscana, il neo sindaco di Livorno ha sottolineato la volontà di correre al fianco di Pisa per lo sviluppo dell'area costiera

Si è svolta nei giorni scorsi la Conferenza dei servizi convocata dal sindaco di Pisa Marco Filippeschi il 21 maggio scorso per dare apporti istruttori al percorso per l’approvazione della variante al PIT per la “definizione del Parco Agricolo della Piana e per la qualificazione dell’aeroporto di Firenze”, prevista per il prossimo mese di luglio. Alla riunione ha partecipato anche il neo sindaco di Livorno Filippo Nogarin.

"L’iniziativa - si legge in una nota dell'amministrazione comunale pisana - è volta a conseguire le necessarie garanzie per un assetto del sistema aeroportuale toscano non competitivo ai danni dell’aeroporto 'Galileo Galilei' di Pisa e conforme alle previsioni programmatiche della Regione Toscana che definiscono le specializzazioni dei due aeroporti: 'Firenze city airport collegato con grandi capitali europee, Pisa aeroporto internazionale con forte presenza del low-cost'. Ciò si è reso necessario, in particolare, vista l’osservazione formale fatta da ENAC sulle previsioni del PIT, apparsa una evidente forzatura, e per le ripetute dichiarazioni pubbliche di istituzioni e società che hanno promosso scelte di carattere competitivo in aperta difformità rispetto ai contenuti del PIT e alla programmazione regionale vigente".

Alla Conferenza, oltre ai sindaco di Pisa e di Livorno, hanno preso parte i tecnici dei rispettivi uffici comunali e di quelli della Provincia di Pisa e della Provincia di Livorno. Nella riunione si è dato un primo inquadramento analitico, preliminare alla redazione di un documento di sintesi che è stato dato incarico ai tecnici di elaborare per essere esaminato nella successiva riunione. Per volontà delle istituzioni presenti, dalla convocazione della Conferenza può prendere spunto un tavolo politico-tecnico per affrontare i temi strategici per l’area vasta della Toscana costiera.

E subito Livorno, passata al Movimento Cinque Stelle, tende la mano ai 'rivali' pisani. "Faremo squadra con Pisa su queste e altre vicende molto importanti per lo sviluppo della Toscana costiera - ha detto il sindaco della città labronica (e ora pentastellata) Filippo Nogarin - Livorno non venderà al privato le sue quote di Sat e vigileremo su tutto per evitare che si faccia un intervento dannoso per Pisa e per gli interessi generali costieri. Con Filippeschi abbiamo parlato di aeroporti e di altri temi legati alle infrastrutture e l'ho già formalmente invitato al tavolo di discussione sul piano strutturale livornese in fase di rinnovo: dobbiamo lavorare insieme per l'area vasta".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa e Livorno unite per l'aeroporto, il sindaco Nogarin: "Non venderemo le quote di Sat"

PisaToday è in caricamento