Pullman della Lega in Spagna: Lega compatta, fuoco di fila delle opposizioni

Il partito locale sostiene l'iniziativa mentre continuano a piovere le critiche dalla sinistra regionale e cittadina

Mentre l'europarlamentare e candidata alle regionali per la Lega Susanna Ceccardi, l'assessore al sociale di Pisa Gianna Gambaccini e l'ex ministro Gian Marco Centinaio proseguono nel loro viaggio di spola con Barcellona, per recuperare 50 italiani bloccati all'aeroporto per le misure anti-Coronavirus, in patria infuria la polemica. 

A sostenere l'iniziativa c'è il partito di Salvini a livello regionale e locale. Il Commissario regionale Daniele Belotti difende dalle prime polemiche il viaggio, dicendo che l'intento è "semplicemente dare una mano a dei connazionali che sono stati abbandonati dal Governo Italiano senza alcun aiuto per poter rientrare a casa. Erano in vacanza? Non può essere certo una colpa. Ma le vacanze finiscono, e pure i soldi, visto che l'eventuale soggiorno prolungato sarebbe totalmente a loro carico". 

"Riguardo alle distanze di sicurezza da garantire sul pullman - prosegue Belotti - la stessa domanda la rivolgono anche alle compagnie aeree che garantiscono i voli dalle Canarie? Va precisato, comunque, che il problema non è alle Canarie, ma sta nei voli che sono stati annullati verso l'Italia. Quindi, proprio nell'interesse della prevenzione del contagio, è utile che i turisti italiani all'estero rientrino a casa per fare la quarantena piuttosto che mettere a rischio altri Paesi dove il virus non è ancora arrivato o è ancora poco diffuso". Conclude quindi che "di tutta l'operazione sono stati preventivamente informati l'unità di crisi della Farnesina, il Ministro degli esteri Di Maio e l'Ambasciata italiana in Spagna".

"Favorire il rientro in Italia dei nostri concittadini - ha affermato il capogruppo della Lega in Consiglio Comunale a Pisa Alessandro Bargagna - è un dovere morale di uno Stato. E l'Onorevole Susanna Ceccardi, con la sua iniziativa, dimostra cosa vuol dire essere una donna di Stato. Orgoglioso di essere in prima linea al suo fianco nella Lega".

Pioggia di critiche

La vicecapogruppo regionale del Pd Monia Monni ha scritto una lettera al Governo, Conte in primis, al Prefetto di Pisa ed al Procuratore Capo Crini: "Questa pagliacciata isterica della Ceccardi è pericolosa: mette a rischio la salute di migliaia di cittadini e viola la legge. La situazione dei toscani bloccati in Spagna interessa tutti, ma devono intervenire le autorità preposte rispettando i protocolli sanitari previsti. Come garantirà la distanza di sicurezza interpersonale di un metro in un pullman da 56 posti con oltre 50 persone a bordo? Chi è costei per sostituirsi ai medici, alla Farnesina e alla Polizia di Stato? Perchè se ne va in giro mentre tutti ci affanniamo a dire che l'unica vera forma di collaborazione è stare a casa?". "La Ceccardi deve essere fermata e deve rispondere dei suoi gesti contrari alla legge - insiste - il suo atteggiamento è uno schiaffo a tutti, per questo ho denunciato quello che sta succedendo in queste ore. Chi vuole guadagnare consenso in questa emergenza mi fa accapponare la pelle".

Il consigliere regionale Andrea Pieroni parla di un "atteggiamento vergognoso per farsi propaganda mettendo a rischio la salute di tutti e irrispettoso verso quegli italiani che si stanno attenendo alle regole sacrificando molto, a partire dalla lontananza dalle famiglie, dai propri cari ammalati, persone che stanno rimettendo molti soldi a causa delle chiusure delle attività, per citarne alcuni. E poi perché questo atteggiamento esclusivista? Sono molti gli italiani bloccati all'estero. Ed è questa la responsabilità verso i cittadini? L'esempio che per primi dovrebbero dare i politici?". 

Il segretario provinciale dei Giovani Democratici: "Nel momento di massima emergenza sanitaria in cui medici, infermieri ed operatori sanitari lavorano ininterrottamente per curare decine di migliaia di persone contagiate; mentre esperti e tecnici ci raccomandano di restare a casa evitando qualsiasi spostamento al fine di ridurre e contenere i contagi, come previsto dalle disposizioni di legge, c’è chi, in maniera del tutto irresponsabile e pericolosa, mette in scena la più squallida delle propagande al solo fine di ottenere un po’ di visibilità e qualche like in più su Facebook. Perché sì, esistono le leggi che valgono per tutti e vanno rispettate da tutti. Il compito di riportare gli italiani in patria in sicurezza, qualora ce ne fosse bisogno, appartiene alla Farnesina, alle Istituzioni preposte e non all'improvvisazione di qualche sciacallo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche Francesco Auletta di Diritti in Comune ha commentato su Facebook: "Se mai qualcuno avesse avuto dubbi questa ennesima pagliacciata della assessora Gambaccini con Susanna Ceccardi, in pullman verso le Canarie, dimostra solo il fatto che dovrebbe dimettersi subito da qualsiasi incarico. Appare evidente che l'obiettivo è fare propaganda sulle spalle di cittadini e cittadine di cui non si considera il benessere. Nessuna necessità di accompagnare un eventuale pullman per il rientro affollandolo ancora di più, consapevoli di provenire da zone endemiche nelle quali nemmeno gli spostamenti intercomunali sono ammessi".

Il gruppo consiliare del Partito Democratico chiede le dimissioni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

Torna su
PisaToday è in caricamento