rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Politica

Lezioni di cultura rom a scuola: insorge la Lega Nord

Un laboratorio di studio, previsto inizialmente il pomeriggio alle scuole Fucini, è stato spostato alla mattina ed integrato nelle ore di italiano per tutti i bambini. Durissima la reazione della Lega Nord, con l'intervento anche del leader Salvini

Un corso per far conoscere la cultura rom ai bambini delle medie Fucini finisce al centro delle polemiche. Pensato come corso facoltativo pomeridiano, è stato spostato durante le ore di lezione mattutine in quanto poco seguito. Le 6 ore complessive vedono l'insegnate di italiano affiancata da un esperto che spiega le tradizioni della popolazione nomade e cerca di integrare meglio nella classe i bambini rom, generalmente caratterizzati da una elevata percentuale di assenze.

La modifica all'orario è stata percepita da alcuni genitori come un'imposizione, atto denunciato dalla candidata alle elezioni regionali per la Lega Nord Susanna Ceccardi: "Nelle scuole della nostra provincia le stanno inventando di tutte, prima il corso di corano a Cascina adesso il corso di cultura rom a Pisa. Alcuni genitori, volendo rimanere nell'anonimato, sono venuti da me scandalizzati denunciando il fatto che ai loro figli durante le ore di italiano in cui si dovrebbe insegnare Dante, Boccaccio o Manzoni, si insegna invece il Rom. Che titolo hanno poi gli esperti dei rom per potersi sostituire ai professori di italiano che hanno vinto un concorso per insegnare agli alunni?"

"Senza mancare di rispetto a nessuno – aggiunge la Ceccardi – credo proprio che i nostri bambini e in particolare quelli stranieri avrebbero bisogno di migliorare la conoscenza della grammatica e della sintassi italiana, senza perdere tempo a zingareggiare. E' inaccettabile che nelle nostre scuole si svolgano corsi di tutti i tipi, dalla cultura gender a quella rom, senza che il ministero alzi un dito per riportare la didattica a quelle che sono le linee delle indicazioni ministeriali".

Un attacco duro a cui non si sottrae nemmeno il leader della Lega Nord, che nella stessa nota scrive: "Invece che i corsi di cultura rom dovrebbero insegnare corsi di cultura pisana. Non mi meraviglierei se a Pisa arrivassero a proporre anche corsi di accattonaggio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lezioni di cultura rom a scuola: insorge la Lega Nord

PisaToday è in caricamento