Politica

Precari Cnr, il M5S: "La Regione chieda l'estensione delle stabilizzazioni"

Il gruppo pentastellato regionale ha annunciato la presentazione di una mozione per spingere la Toscana a chiedere al Governo una correzione nella Finanziaria in votazione alla Camera

La prima previsione in Finanziaria delle circa 2mila stabilizzazioni, a fronte delle 8.800 richieste per i precari della ricerca, aveva nei giorni scorsi deluso gli attivisti del Cnr Occupato, che così sono scesi in piazza venerdì scorso in occasione della visita a Pisa del Presidente della Repubblica Mattarella. La battaglia per fare pressione istituzionale e promuovere un nuovo emendamento correttivo prosegue con il Movimento 5 Stelle della Toscana, che intende lanciare una mozione in Consiglio Regionale.

"Il 40% delle persone che lavorano negli enti pubblici di ricerca ha un contratto precario - dice la consigliera Irene Galletti - solo in Toscana questi professionisti e queste professioniste tengono attivi 15 Istituti del CNR, con sedi a Firenze, Sesto Fiorentino, Pisa e Siena. Grazie anche alla loro protesta il Senato ha approvato un emendamento alla Legge di Bilancio, il c.d. 'emendamento Verducci', che stabilizzerà 420 contratti nel 2018 e 1750 nel 2019 su base nazionale. Un risultato importante ma non sufficiente visto che la platea di riferimento è di circa 10mila persone. Per questo domani chiederemo l’iscrizione all’ordine del giorno di una mozione molto chiara: la Regione deve attivarsi con Governo e Camera dei Deputati per chiedere l’estensione dei beneficiari. I soldi ci sono, serve la volontà politica di metterli al servizio di questa giusta causa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precari Cnr, il M5S: "La Regione chieda l'estensione delle stabilizzazioni"

PisaToday è in caricamento