Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Progetto anticrisi per la Val di Cecina, Mazzeo, Nardini e Pieroni (Pd): “Piano che va nella direzione auspicata da tempo. Puntiamo su rilancio e investimenti”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

 “Il progetto anticrisi, di rilancio economico e produttivo, per l’Alta Val di Cecina annunciato dal presidente Rossi è un piano necessario e soprattutto una risposta concreta alle esigenze di una realtà duramente colpita dalla crisi. Un piano che auspicavamo e su cui lavoravamo da tempo: in questo modo  diamo effettivamente seguito agli impegni che la Commissione costa aveva preso con gli amministratori, con le categorie economiche e con i sindacati nel corso della tappa del 22 settembre scorso”. Così Antonio Mazzeo, Alessandra Nardini e Andrea Pieroni, consiglieri regionali Pd commentano l’annuncio di un piano anticrisi per l’Alta Val di Cecina.

 “Investiamo sul geotermico- spiegano i consiglieri Mazzeo, Nardini, Pieroni- , definiamo con Enel un nuovo protocollo per uno sviluppo compatibile con l’ambiente, facciamo sistema utilizzando al meglio i 30milioni che annualmente arrivano dalla geotermia ai comuni e alla regione per potenziare le infrastrutture della Val di Cecina, rafforziamo il sistema imprenditoriale locale mediante un fondo di rotazione che favorisca investimenti in innovazione. Puntiamo anche sull’agricoltura, sul settore chimico e sul turismo –proseguono i consiglieri - , con l’obiettivo di attrarre nuovi  investimenti. E’ questa la scommessa più grande che dobbiamo vincere”.

“Tante sono le vertenze in sospeso che interessano, anche in queste ore, il nostro territorio –concludono Mazzeo, Nardini e Pieroni -  Vogliamo esprimere vicinanza al tessuto produttivo e a tutti i lavoratori e alle loro famiglie che vivono momenti di profonda incertezza. Fin dall’inizio della legislatura abbiamo posto la ‘questione lavoro’ al centro della nostra azione politica. Ora la Regione Toscana mette l’accento sulla complessità in cui si trova il nostro territorio, nonostante vanti risorse difficilmente paragonabili,  su cui dobbiamo attuare piani di rilancio specifici per contrastare una crisi sulla quale non abbiamo mai abbassato e non abbiamo intenzione di abbassare la guardia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto anticrisi per la Val di Cecina, Mazzeo, Nardini e Pieroni (Pd): “Piano che va nella direzione auspicata da tempo. Puntiamo su rilancio e investimenti”

PisaToday è in caricamento