Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Protesta alla Caritas, Buscemi (FI): "Antagonisti indegni"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Di fronte all'azione dimostrativa degli antagonisti contro l'emporio Caritas, occorre una ferma presa di posizione di tutta la comunità in tutte le sue articolazioni. Tutti conosciamo bene, compreso chi ieri ha occupato l'emporio, il grande ruolo svolto da questa grande struttura caritatevole e le modalità con cui essa è gestita: oltre 340 famiglie assistite, purtroppo in costante aumento, per le quali la Cittadella della Solidarietà è un sostegno indispensabile; l'applicazione della "filosofia dei nostri nonni", superando la logica del consumismo e recuperando tutto quello che i negozi scartano ma che possono essere immessi nel circuito degli empori di carità (compreso i prodotti in scadenza o scaduti da pochi giorni, ma comunque commestibili). Francamente non riesco a capire come si possa colpire una struttura che fa carità gratuitamente e disinteressatamente tutto l'anno, senza mai fermarsi, e che riceve sostegno da volontari e associazioni proprio perché universalmente riconosciuta come importante per l'equilibrio sociale della città. Per questo quanto successo ieri va severamente condannato: non ci possono essere giustificazioni ad azioni così strumentali e indegne. Ecco, l'aggettivo giusto con cui etichettare quanto successo è proprio questo: INDEGNO!!!!!!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta alla Caritas, Buscemi (FI): "Antagonisti indegni"

PisaToday è in caricamento