Martedì, 21 Settembre 2021
Politica Centro Storico / Piazza Vittorio Emanuele II

Lavoratori della Provincia in agitazione, il presidente Filippeschi: "La protesta è giustificata"

Il primo cittadino pisano e presidente della Provincia interviene in seguito all'occupazione della sede dell'ente provinciale di Piazza Vittorio Emanuele. "Dobbiamo mantenere alta la pressione e raggiungere il risultato" ha detto Filippeschi

Lo striscione affisso qualche giorno fa sulla facciata del palazzo della Provincia

"La protesta dei lavoratori è giustificata e si estende in tutte le province. Abbiamo fatto pressioni sul Governo e sul Parlamento, in vista della presentazione del maxiemendamento. Dobbiamo mantenere alta la pressione e raggiungere il risultato". Così il presidente della Provincia Marco Filippeschi, sindaco di Pisa, che ha riferito della situazione delle Province anche nella seduta del Consiglio Comunale del capoluogo, sulla protesta dei dipendenti dell'ente che ieri hanno occupato la sede di Piazza Vittorio Emanuele.


"Se ci chiama il Prefetto, che rappresenta il Governo, noi andremo. Ma porteremo una posizione di contrasto a scelte ingiuste e irrazionali, se le cose non cambiano. Noi amministratori subiamo scelte che non condividiamo e che non accettiamo - aggiunge Filippeschi - dunque siamo per molti versi dalla stessa parte dei lavoratori. Vogliamo attuare la riforma, ma salvaguardando i servizi essenziali, quali sono scuole, strade e ambiente, e garantendo il lavoro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori della Provincia in agitazione, il presidente Filippeschi: "La protesta è giustificata"

PisaToday è in caricamento