Domenica, 20 Giugno 2021
Politica

Decreto province rischia lo stop, Pieroni: "Pronto a trasferirmi a Roma"

Il presidente della Provincia preoccupato delle notizie che giungono da Roma circa uno stop al decreto sul riordino: "Se necessario porteremo generi di conforto ai parlamentari"

"Sono pronto a trasferirmi a Roma per tutto il mese di dicembre, Natale compreso, e portare giorno e notte generi di conforto ai parlamentari della Repubblica per aiutarli a scongiurare il rischio di una paralisi dei lavori che farebbe decadere il decreto 188 sul riordino delle Province, lasciandoci in un limbo ancora più grave, in un caos normativo ed amministrativo rispetto alle competenze definite dalle precedenti leggi, il Salva Italia e quella sulla spending review".

Andrea Pieroni, il presidente della Provincia di Pisa e di UPI (Unione Province italiane) Toscana, si dice estremamente preoccupato delle notizie che giungono da Roma circa uno stop ai lavori parlamentari, ingolfati dai provvedimenti di fine legislatura, sulla legge di riforma che ha previsto il maxi accorpamento delle province di Pisa, Livorno, Lucca e Massa-Carrara.

"Abbiamo depositato una serie di emendamenti fondamentali per trasformare una legge scriteriata in qualcosa che serva veramente ai nostri territori - spiega Pieroni - e non possiamo accettare, prima di tutto come cittadini, che alla fine venga partorita una riforma che ad oggi non ha ben tenuto conto delle vocazioni socio economiche dei territori, non ha dato chiarimenti sulle funzioni delegate e non ha dato criteri ragionevoli e di reale "sostanza"per la definizione dei capoluogo. Per non parlare del drammatico taglio ai bilanci operato con le manovre economiche".

"Mi appello soprattutto ai nostri rappresentanti a Roma - conclude il presidente - affinché il percorso sul futuro delle province non si areni a metà del guado, dando un colpo fatale all'immagine della politica ed all'azione di enti fondamentali per la sicurezza delle scuole, della strade e dell'ambiente".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decreto province rischia lo stop, Pieroni: "Pronto a trasferirmi a Roma"

PisaToday è in caricamento