rotate-mobile
Politica

Rabbia e indignazione per le scritte sui muri contro le forze dell'ordine

Dura presa di posizione dei Capigruppo di Maggioranza in Comune a Pisa di Buscemi, Cognetti e Gambini che definiscono "vomitevoli" la mano e la mente autrici della grave scritta. Solidarietà al Questore e poi dibattito in Consiglio con l'interpellanza a loro firma.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Se c’è chi giubila per la bellissima manifestazione contro la base a Coltano, il giorno dopo si raccolgono invece i cocci della 'passeggiata' in Centro Storico degli oppositori alla base dei Carabinieri: oltre 50 scritte vergate con vernice nera sui muri di case e palazzi antichi dichiarano il loro no ai militari, alle base, al nucleare, in una 'gioiosa opposizione' alla base militare a Coltano e non solo. Fra queste scritte fastidiose ne compare una però vomitevole come la mano e la mente di colui (coloro) che l’ha (l’hanno) vergata e ispirata: “+ sbirri morti, - basi militari”, siamo costretti, con ritrosia, a citarla integralmente perché la Città intera conosca il vero pensiero di coloro che sono venuti a protestare “civilmente” contro l’ipotesi di una base per i Carabinieri a Coltano. Conoscano bene e da essi prendano le distanze. Ci riferiamo ai cittadini onesti e per bene di Pisa, non certo a quei partiti che hanno ormai aperto con un anno di anticipo la campagna elettorale a Pisa contro il Sindaco Conti e il centrodestra, e si scagliano contro la nuova base logistica dei carabinieri. Non esistono statistiche precise sul numero di “sbirri” morti tra poliziotti, carabinieri, finanzieri, agenti penitenzieri e agenti municipali (solo per l’Arma esiste un numero di oltre 1300 carabinieri morti in servizio dal Dopoguerra ad oggi), ma qualunque sia il loro numero, questo è già troppo elevato, e alle tante vittime del dovere noi rivolgiamo il nostro deferente pensiero di ringraziamento. Come Capigruppo, abbiamo chiesto al Questore di Pisa di riceverci per rinnovare di persona a lui, e tramite lui, a tutte le Forze dell’Ordine, la nostra solidarietà e gratitudine per il quotidiano impegno sul nostro territorio. Dopo, affronteremo il tema in Consiglio Comunale dove abbiamo presentato a nostra firma un’interpellanza.

Riccardo Buscemi, Capo Gruppo di Forza Italia Comune di Pisa
Paolo Cognetti, Capo Gruppo di Lega Comune di Pisa
Giulia Gambini, Capo Gruppo di Fratelli d'Italia Comune di Pisa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rabbia e indignazione per le scritte sui muri contro le forze dell'ordine

PisaToday è in caricamento