Anche a Pisa la raccolta firme per arrivare al referendum sull'Italexit

Il consigliere comunale, Manuel Laurora, ha dato la disponibilità ad autenticare le firme per la proposta di legge di iniziativa popolare per il referendum sull'uscita dalla UE. Tra i promotori, Vittorio Sgarbi

Anche a Pisa si può firmare la proposta di legge di iniziativa popolare, presentata dal comitato promotore 'Libera l'Europa -UExit', depositata presso la Corte di Cassazione e già pubblicata in Gazzetta Ufficiale n° 136 del 28/05/2020. Fra i promotori spicca anche il critico d'arte On. Vittorio Sgarbi. Il consigliere comunale di maggioranza a Pisa, Manuel Laurora, ha dato la disponibilità ad autenticare le firme inerenti la proposta per arrivare al referendum sull'uscita dalla UE. Oltre a potersi recare a firmare con un documento d'identità valido presso l'URP in piazza XX Settembre (Palazzo Pretorio) fronte Palazzo Gambarcorti (Comune di Pisa) dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 (aperto anche nel mese di agosto), si potrà firmare, sin da oggi, contattando il 3884970865 (anche SMS), e firmare 'porta a porta' con le dovute precauzioni sanitarie vigenti legate al virus (obbligo di mascherina e gel disinfettante). 

"Ho dato tale disponibilità nel mio ruolo di consigliere comunale di Pisa - afferma Laurora - in quanto da sempre strenuo difensore dell'istituto referendario. Ritengo che, anche l'Italia, come tanti altri Paesi europei (nel merito l'Inghilterra), ma soprattutto prendendo ad esempio la Svizzera, 'Patria' del referendum senza quorum per eccellenza, possa riformare la parte della Costituzione, che ad oggi non permette di poter indire referendum anche propositivi, oltre a quelli abrogativi, ad esempio. Questa proposta di legge va anche in questa direzione, permettere ai cittadini elettori italiani di potersi esprimere democraticamente, così da poter aprire un vero dibattito civile di confronto sui pro e contro, i vantaggi e gli svantaggi legati all'Unione Europea e dare alla fine la parola al popolo sovrano, come appunto recita l'articolo 1 comma 2 della nostra Carta costituzionale"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il Comitato promotore dell'iniziativa - prosegue Laurora - nello specifico fa riferimento all’articolo 50 del Trattato sull’Unione europea, che norma il recesso volontario ed unilaterale di uno Stato membro dalla UE. L’articolo in questione definisce anche la procedura di recesso in base alla quale la UE stringe un accordo con lo Stato che decide di recedere. Credo che aver voluto cedere la sovranità politica, fiscale e monetaria alla UE, senza alcun coinvolgimento diretto dei cittadini, non sia stato in piena sintonia con l'ideale di quella vera Europa dei Popoli cui aspiravano i padri fondatori. Questa UE tecno finanziaria, sembra, di fatto, tutta numeri, tutta interessi, senz'anima, senza radici, senza identità e lontana anni luce dalle esigenze dei cittadini europei. Quindi anche per dare una sveglia democratica al Parlamento italiano, invito tutti i cittadini residenti a Pisa a firmare, visto che si potrà farlo fino al prossimo autunno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 28 anni in un incidente in moto in autostrada

  • Colta alle spalle e rapinata di notte in via Notari: due arresti, si cerca il terzo

  • Incidente stradale lungo l'Aurelia: un morto e tre feriti

  • Coronavirus in Toscana, 61 nuovi casi: 8 in più a Pisa

  • Minore scomparso a Calambrone: 15enne ritrovato

  • Nuovo supermercato in Borgo Stretto: "Affossate le piccole attività"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento