rotate-mobile
Politica

Recupero della Paradisa: domani il voto sulla mozione di UCIC-Prc e Sel

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Domani in consiglio comunale i nostri gruppi consiliari chiederanno una inversione all'ordine del giorno per discutere la mozione depositata un mese fa sul recupero dell'immobile "Paradisa" per residenze studentesche che da anni è chiuso e lasciato colpevolmente in abbandono dal 2009, a causa di un rapido deterioramento per via di materiali scadenti e di un lavoro mal fatto da parte dei costruttori.

Oggi a Pisa la condizione abitativa per gli studenti e le studentesse, così come per le famiglie, è sempre più drammatica. Infatti la copertura degli alloggi pubblici nella nostra città per studenti idonei rimane largamente insufficiente, tanto che sui 3315 vincitori di borsa di studio soltanto 1555 possono usufruire di un posto alloggio nell’anno accademico 2014-2015. A fronte di ciò i 522 posti letto che la Paradisa potrebbe garantire rimangono inutilizzati.

Ormai da quasi due anni la trattativa tra l'Inail, proprietaria dell'immobile, e l'ARDSU non solo è bloccata ma persino potrebbe sfumare. Infatti con una nota dell’11 agosto 2015 INAIL informava l'ARDSU che l'immobile Paradisa è diventato oggetto di attività di due diligence preliminare al possibile conferimento dello stesso ad un Fondo d’investimento immobiliare, denominato I3 Università, gestito dall’SGR INVIMIT spa e che pertanto al momento non era possibile assumere impegni vincolanti.

Si tratta di un fatto grave su cui occorre un impegno e una mobilitazione di tutte le istituzioni locali perché la Paradisa venga riutilizzata, invece, a fini sociali e non sia oggetto di speculazioni immobiliari. Per questo riteniamo indispensabile che anche il Comune di Pisa, a partire dal sindaco, si impegni in prima fila in questa vertenza decisiva per la città.

Per queste ragioni abbiamo presentato una mozione in cui si dà mandato al sindaco e alla giunta di coordinarsi con l’ARDSU e l’Università di Pisa per chiedere congiuntamente un incontro urgente all’ INAIL al fine di arrivare ad una intesa per il riutilizzo dell’immobile per alloggi studenteschi; inoltre si impegna il sindaco e la giunta, coinvolgendo anche i deputati del territorio, ad intraprendere tutte le iniziative necessarie affinché la trattativa possa essere ripresa e si possa concludere positivamente; e infine si impegna il Presidente del Consiglio comunale a trasmettere il suddetto documento alla direzione nazionale e regionale dell’INAIL.

Ci auguriamo che la nostra mozione domani venga approvata dal Consiglio Comunale e ci sia un reale impegno perché la Paradisa torni ad essere quanto prima una residenza studentesca.

Francesco Auletta, consigliere comunale Una città in comune-Prc

Simonetta Ghezzani, consigliera comunale SEL

Elisa Giraudo, consigliera comunale SEL

Marco Ricci, consigliere comunale Una città in comune-Prc

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recupero della Paradisa: domani il voto sulla mozione di UCIC-Prc e Sel

PisaToday è in caricamento