Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Referendum, Arci-Anpi-Cgil: "Libertà è partecipazione"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

La Costituzione fondata sul lavoro, figlia della Resistenza antifascista,  è un bene prezioso e irrinunciabile. Per 70 anni ha tenuto insieme il Paese in decenni difficili, caratterizzati dalle trame  fasciste e stragiste, dal terrorismo e dall’ assalto alla giustizia.

Domenica 4 dicembre il popolo italiano lo ha riaffermato, con una  grande partecipazione ed a schiacciante maggioranza, respingendo  il tentativo di stravolgerla.

L’ Anpi, l’Arci e la Cgil di Pisa si sono impegnati fin dal mese di aprile, su tutto il territorio della provincia in una campagna di iniziative finalizzata a far conoscere i contenuti delle proposte di modifica ed infine a sollecitare un NO consapevole, responsabile, libero e democratico.

Si ringraziano tutte e tutti coloro che hanno contribuito a determinare questo importante risultato, a partire da quei Costituzionalisti che hanno messo a disposizione, con spirito di servizio ed in maniera disinteressata, il loro impegno e le loro competenze.

L’ Anpi, l’ Arci e la Cgil di Pisa continueranno nel loro impegno quotidiano per sollecitare la piena attuazione della Costituzione Repubblicana, fondata sul lavoro e sui valori della Resistenza antifascista, ed a sostenere ipotesi di aggiornamento e manutenzione della stessa che siano frutto di ampie e condivise iniziative parlamentari.

                                                                                            

BRUNO POSSENTI (Anpi Pisa)  
GIANFRANCO FRANCESE (Cgil Pisa)
STEFANIA BOZZI - SERGIO COPPOLA - MARIACHIARA PANESI (Arci Pisa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum, Arci-Anpi-Cgil: "Libertà è partecipazione"

PisaToday è in caricamento