Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Referendum Moschea a Pisa: "Eppur si muove"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday
'Eppur si muove!' - dichiara il portavoce Manuel Laurora - E' come se una macchina si fosse ritrovata impantanata. Dopo mesi e mesi è stata recuperata, sistemata, rimessa in carreggiata e acceso il motore. Ora ha iniziato a procedere in avanti, procede lentamente, non è certo una Maserati. Da sottolineare però che senza il carro attrezzi (ricorso d'urgenza in Tribunale), la macchina (il quesito referendario), sarebbe ferma ancora lì, definitivamente abbandonata. E non ci sarebbe più stata alcuna possibilità di poter dare la 'parola' ai cittadini, perché il 'Palazzo' (pro tempore), aveva deciso di far costruire la seconda moschea senza informare e coinvolgere la città. E invece la strada verso il referendum prosegue perché la sovranità appartiene al Popolo come dice l'articolo 1 della Costituzione italiana. Adesso - conclude il comitato il Popolo decide - attendiamo la decisione del Tribunale per poter tornare alla raccolta firme fino al voto referendario.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum Moschea a Pisa: "Eppur si muove"

PisaToday è in caricamento