Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica Cisanello / Via Paradisa

Residenza 'Paradisa', Petraglia (Sel) al ministro: "Governo solleciti il recupero"

La questione della residenza studentesca pisana è stata affrontata anche dal Governo dopo lo stop del recupero dell'immobile da adibire appunto ad alloggi universitari. Nel dicembre 2013 era stato raggiunto l'accordo ma poi si è presentato un intoppo burocratico

"A Pisa sono più di 1.500 gli studenti in lista d'attesa per un alloggio, 500 posti potrebbero essere facilmente recuperati; ma la residenza 'Paradisa' dopo 6 anni di abbandono vive ancora in una condizione di limbo". Così, ieri, la senatrice Sel, Alessia Petraglia, si è rivolta al ministro dell'Istruzione Stefania Giannini chiedendole di "sollecitare Ardsu e Inail sui motivi del rinvio dei lavori del complesso Paradisa e quali siano le ragioni del passaggio di questo bene da Inail a Invimit (la società di investimenti immobiliari del Ministero dell'Economia, ndr). L'operazione, ricorda la parlamentare Sel, "sembrava sicura nel dicembre 2013" e riguarda un plesso da 3 palazzine costruito nel 2000 con i finanziamenti pubblici per il Giubileo.

Per 9 anni la Paradisa è stata utilizzata dall'Ardsu, ovvero dall'Azienda regionale per il diritto allo studio universitario, ma scaduto il contratto fra questa e Inail sono stati persi strutturalmente 522 posti letto, che l'ente della Toscana ha provato a riagguantare offrendo un nuovo contratto. E, in effetti, nel dicembre del 2013 l'accordo era stato pure steso: l'Ardsu avrebbe preso in affitto l'edificio per 25 anni da Inail. L'azienda si prendeva l'impegno a redigere entro un anno il preliminare dei lavori di ristrutturazione. La strada imboccata sembrava quella giusta, ma si è presentato puntualmente un intoppo burocratico.

Intoppo che si concretizza sotto forma del passaggio di proprietà della struttura da Inail a Invimit. Cosa che ha portato l'Ardsu il 4 marzo di quest'anno ad annunciare la possibilità di un rinvio dei lavori e lo stralcio da parte della Regione Toscana dei 5 milioni di euro stanziati nel piano degli investimenti 2015-2017 dedicati all'azienda.

Una situazione, conclude Petraglia, che finora ha reso vano anche l'impegno diretto dell'amministrazione comunale di Pisa, che col suo sindaco Marco Filippeschi in termini di politiche per gli universitari "ha dato il buon esempio, grazie all'intesa raggiunta con l'Ardsu per la gestione dell'ex convento di Santa Croce in Fossabanda". (Agenzia Dire)


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Residenza 'Paradisa', Petraglia (Sel) al ministro: "Governo solleciti il recupero"

PisaToday è in caricamento