Martedì, 21 Settembre 2021
Politica

Rifondazione Comunista sulla Legge istitutiva di “Terre Regionali Toscane

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Una buona legge la quale, con il confronto portato avanti e gli emendamenti apportati, supera le perplessità che erano emerse su alcuni punti quali quelli riguardanti il parco di Migliarino San Rossore. Superamento dovuto anche all’accoglimento delle osservazioni presentate da associazioni ambientaliste e sostenute da Andrea Corti capogruppo del PRC in provincia a Pisa e da noi in Consiglio Regionale. Una buona legge, che va a colmare il vuoto che si ha a causa dello scioglimento di ARSIA, perché affronta due tematiche annose e rilevanti: il contrasto all’abbandono dei terreni e quello dell’accesso alla terra: la banca della terra – introdotta  con questa legge - è strumento per incentivare la messa a disposizione di terreni. Cosi Monica Sgherri  - Capogruppo di “Federazione della Sinistra – Verdi in Consiglio Regionale in merito alla legge di creazione dell’Ente “Terre regionali Toscane”, approvata oggi dall’aula. Una legge di cui seguiremo – prosegue Sgherri - attentamente lo sviluppo operativo, così come farà il Consiglio tutto, grazie ad un emendamento alla legge che dà al medesimo il compito di dare gli indirizzi su cui operare a “Terre Regionali Toscane” anno per anno

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifondazione Comunista sulla Legge istitutiva di “Terre Regionali Toscane

PisaToday è in caricamento