Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Riforma Delrio e Provincia, il segretario Pd Nocchi: "Aspetti preoccupanti, a partire dalla situazione dei lavoratori"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Siamo preoccupati per la Provincia di Pisa dopo la riforma Delrio. Le scelte nella Legge di Stabilità rischiano di fare fallire una riforma, tra l'altro affrettata, ancora oggi incompiuta. Senza risorse la riforma non si potrà fare.
Non servono né un ente che non sia in grado di esercitare le funzioni fondamentali, né un personale demotivato e spaventato da un percorso tutto al buio. Questa situazione è inaccettabile.
Serve un rimedio partendo da una forte riduzione dei tagli, che negli ultimi quattro anni hanno dimezzato il bilancio dell'ente e messi a repentaglio i servizi ai cittadini. Crediamo fortemente che dai territori possa venire un contributo positivo nel ridisegno istituzionale di questo paese per aprire una nuova stagione politico-istituzionale locale.
I sindaci eletti nel Consiglio provinciale (nello spirito della riforma Delrio) non possono fare alcuna scelta gestionale, diventando meri liquidatori dell'ente.
Il tema del futuro del personale poi non può essere disgiunto da quello delle funzioni del nuovo ente e quelle che dovranno invece essere delegate ad altri. Anche su questo punto manca ogni certezza sia da parte delle Regioni che dello Stato, perché i tagli della finanziaria riguarderanno anche gli enti che dovrebbero assumersi le nuove funzioni e del personale collegato, senza certezze rispetto alle entrate.
Occorre dare rapidamente risposte al disagio e alla giusta preoccupazione che i dipendenti della provincia stanno manifestando con le organizzazioni sindacali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforma Delrio e Provincia, il segretario Pd Nocchi: "Aspetti preoccupanti, a partire dalla situazione dei lavoratori"

PisaToday è in caricamento