Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Rinvio della Cittadella Aereoportuale: l’opposizione promuove il sindaco Filippeschi

Dopo la decisione, comunicata nella seduta di giovedì dal primo cittadino pisano, di rimandare la discussione sulla variante urbanistica, il gruppo consiliare FI-PDL e quello di Noi adesso Pis@ esprimono soddisfazione. Petrucci rilancia l'idea Santa Chiara

Giovanni Garzella, capogruppo FI-PDL

Dopo il rinvio del voto del Consiglio Comunale sulla Cittadella Aereoportuale, decisa ieri dal sindaco Filippeschi - riserve e perplessità erano state peraltro già avanzate da forze politiche anche di maggioranza, come Sel e da esponenti del Pd (partito del sindaco), oltre che dalle categorie del settore, come Federalberghi, Assoturismo e Pisa Convention - intervengono ora il capogruppo in Consiglio Comunale di Forza Italia–PDL, Giovanni Garzella e il capogruppo consiliare di Noi adesso Pis@, Diego Petrucci, entrambi a sostegno della decisione del rinvio del primo cittadino.

"Ringrazio il sindaco Marco Filippeschi - commenta così il consigliere Giovanni Garzella (FI-PDL) - per aver condiviso la richiesta di rinvio della discussione sulla Cittadella Aeroportuale. La nostra richiesta è per avere la possibilità di ulteriori approfondimenti e partecipazione. La nostra azione politica è e sarà sempre rivolta a garantire all'aeroporto pisano strumenti e infrastrutture necessarie al suo sviluppo economico-occupazionale, affiancando a questo riqualificazioni del quartiere sia strutturali che ambientali. E' anche per questo che ieri - conclude Garzella - ci siamo espressi favorevolmente alla approvazione definitiva del People Mover".

"Siamo soddisfatti - così Diego Petrucci, capogruppo consiliare di Noi adesso Pis@ - per questa decisione di Filippeschi. Proprio ieri c'era stato una forte presa di posizione da parte nostra che pure, da sempre, ci siamo battuti per la costruzione di un nuovo palacongressi. Noi quindi rilanciamo l'idea di costruire il nuovo Palazzo dei Congressi nell'area del S. Chiara, a questo proposito chiederò al sindaco un incontro nei prossimi giorni al fine di poter illustrare la nostra idea. La sfida dei prossimi anni - conclude Diego Petrucci - è quella di recuperare e riconvertire ad usi diversi gli immobili, specialmente pubblici, senza consumare nuovo territorio, questa è la posizione che viene indicata anche dalla Regione Toscana, sarebbe curioso che il PD pisano andasse nel senso opposto. Non si deve sottovalutare, inoltre, il fatto che l'area scelta è già fortemente congestionata e non potrebbe sopportare ulteriori sollecitazioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinvio della Cittadella Aereoportuale: l’opposizione promuove il sindaco Filippeschi

PisaToday è in caricamento