rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Politica

Rudere Pampana, Nerini difende l'amministrazione: "Dal Pd solo invidia"

Il consigliere risponde alle critiche mosse dalle forze di sinistra all'annuncio sul piano di recupero dell'edificio sul lungarno

Il consigliere Fdi e presidente della Prima Commissione consiliare, che tratta di urbanistica ed edilizia privata, Maurizio Nerini, risponde alle critiche di Pd e Diritti in Comune circa l'annuncio dell'amministrazione pisana per l'accordo trovato con la proprietà del bene per il recupero del 'rudere Pampana'.

"Il furore ideologico delle scomposte reazioni sulla vicenda del nuovo progetto per i ruderi del Lungarno è figlio di due grossolani errori della sinistra pisana nelle sue due declinazioni di lotta e di governo", scrive Nerini. "A quella di lotta dei comunisti di Auletta, si risponde facilmente che la proprietà privata è tutelata per legge: non puoi volere un parco sulla proprietà altrui, al limite compratela, poi trova anche i soldi per la realizzazione e la gestione del parco stesso. A quella di (ex) governo, al Pd, appiattito sulle posizioni estremiste, si può solo dire solo che si tratta di invidia la loro per l'incapacità e la mancanza di volontà di trovare una soluzione".

"E' meschino scandalizzarsi per l'uscita della notizia alle porte della campagna elettorale - aggiunge il consigliere - perché tutti sanno che sono 5 anni che ci stiamo lavorando e il risultato non era né facile né scontato. La proprietà da sempre ha subito per una appartenenza politica non allineata che ha visto bocciare negli anni fior di progetti per l'area, poi un vero e proprio linciaggio mediatico al limite della demonizzazione che continua anche oggi con il sottoscritto che prova a dare riposte attenendosi ai fatti. Risulta sconcertante voler confondere le idee palando di tasse evase per gli immobili di via Puccini perché c'è da ricordare che tutti i ricorsi sono stati vinti dalla stessa proprietà sulla vicenda".

"Resta il contenzioso per le famose transenne - conclude - che andrà a definirsi: ma quale amministratore serio transennerebbe un muro per decenni senza avere la certezza della sua pericolosità e poi pretendesse anche di far pagare il suolo pubblico alla proprietà? Perché è questo quello che è successo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rudere Pampana, Nerini difende l'amministrazione: "Dal Pd solo invidia"

PisaToday è in caricamento