Sanità, Lazzeri (Lega): “Così non va!”

L’esponente leghista ha presentato un ordine del giorno. Presto la discussione in Consiglio comunale

Le difficoltà del sistema sanitario regionale saranno discussi in una delle prossime sedute del Consiglio comunale. Il consigliere comunale Marcello Lazzeri (Lega), che è anche presidente della Commissione comunale Politiche Sociali ed è un medico, ha presentato un ordine del giorno con il quale chiede che la Regione Toscana “riveda le modalità dell'open access, si impegni all'assunzione di personale medico senza ricorrere a convenzioni con enti privati e, infine, riveda in generale la modalità di prenotazione tramite Cup, anche per le visite di controllo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Da alcuni anni - ha poi aggiunto Lazzeri - la Regione Toscana ha stabilito la metodologia del cosiddetto open access per visite brevi e urgenti al fine di abbattere le liste di attesa. Tale metodologia di accesso è stata e continua ad essere a isorisorse, vale a dire senza assunzione di medici. I cittadini possono essere visitati nell'ospedale di riferimento della propria zona ma senza poter scegliere il reparto di riferimento (e si pensi a ospedali come AOUP dove vi sono ad esempio più reparti medici e chirurgici, né tantomeno un medico di riferimento). Questa metodologia - conclude Marcello Lazzeri - determina di fatto una prima visita che porta, nella maggioranza parte dei casi, a un sospetto diagnostico ma poi il malato rientra nel turbine delle liste di attesa per prenotare una ulteriore visita più specialistica e/o esami diagnostici”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, crescono i contagi: 755 nuovi positivi

  • Una delle pizzerie più buone d'Italia: Gusto al 129 premiata da Gambero Rosso

  • Si diplomano e vengono assunti nell'azienda dei loro sogni

  • Coronavirus, 581 nuovi casi in Toscana: un decesso a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 906 nuovi casi, 133 a Pisa

  • Coronavirus nel pisano: 39 casi a Pisa, 26 a Cascina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento