Lunedì, 15 Luglio 2024
Politica

Santa Maria a Monte: lettera aperta del sindaco Turini

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Questa maggioranza è la solita del dopo elezioni e compatta come al momento dell’insediamento di quattro anni fa. Certo con qualche defezione che in verità avvenne molto presto. Gruppo delle colline poco dopo dell’assestamento della giunta, forse non soddisfatto delle scelte per gli assessori e sfido l’onestà intellettuale del consigliere Betti e dei suoi mentori a smentirmi; Grossi un pò dopo ma ricordo che non è venuto via solo dalla maggioranza ma anche dal suo partito formando l’Indipendente di sinistra; Bernardini dei socialisti appena insediato (anch’esso a mezzo di surroga) si mise all’opposizione e addirittura, fra i primi atti,  non approvò il bilancio consuntivo che lui stesso, da assessore al bilancio nella precedente legislatura, aveva redatto.

Quindi chi dice che oggi la mia giunta non avrebbe più i numeri si metta l’anima in pace: avevamo queste caratteristiche anche quando abbiamo fatto tutte le opere pubbliche che i cittadini hanno visto in questi ultimi anni; a partire dai marciapiedi e viabilità  a Cinque Case, Montecalvoli, Ponticelli e Cerretti; i servizi e sulle viabilità collinari; scuole di Montecalvoli e S. Donato in aggiunta a quelle del capoluogo e Cerretti fatte nella legislatura precedente; la nuova area industriale di ponticelli (pip) con opere pubbliche per oltre sei milioni di euro di cui circa tre da fondi Cipe (fondi europei); la nuova area commerciale a Ponticelli con la recente apertura della nuova farmacia comunale e tante tante altre che ometto per ovvie ragioni. Certo potevano essere di più. Ma le risorse agli enti comunali tutti sanno in questi ultimi anni come siano drasticamente state tagliate dallo stato e dai vincoli di legge (patto di stabilita’ e quant’altro).

La vera notizia invece è che la nuova compagine della minoranza che si è formata in questi ultimi giorni è stata in questi anni variamente divisa su molte cose e sempre compatta sul “NO” a tutte le opere pubbliche e le conquiste a favore della collettività che questa maggioranza ha portato a termine in triste solitudine. Insomma sarebbe da chiedere ai nostri gruppi politici di opposizione, che vanno dal Pdl, all’Udc, al gruppo colline, alla sinistra indipendente, ai socialisti ecc. ecc.: a cosa in questi anni avete detto di si???  Ci sarà stata un azione che questa maggioranza ha fatto che voi ritenete utile?? Se la risposta è no ne prendiamo atto certo! Ma “Niente di Nuovo Sotto il Sole”…

Dall’elenco ho lasciato volutamente fuori Progetto per Santa Maria a Monte, a cui va dato atto, in questi anni, di aver per lo meno tentato di avere un atteggiamento costruttivo e di fare qualche proposta.

Adesso qual è la grande questione che dopo il “NO” a tutto quel che di importante per la collettività si è fatto in questi anni cementa fortemente per la seconda volta questa nostra grande alleanza di minoranza???  Qual è il contenuto politico??? Ebbene il collante che cementa forse quella che sarà la nuova lista civica alle prossime elezioni (solo sotto una lista civica possono stare gruppi così eterogenei) è “impedire la surroga di un consigliere dimissionario”; cioè impedire che a seguito delle dimissioni di un consigliere subentri il primo dei non eletti.  Atto dovuto e necessario al fine di rispettare la volontà dei cittadini scaturita dalle urne.  Fare ostruzionismo su un atto del genere non può essere spiegato come un atto politico ma come volontà di far prevalere la forza dello scontro e dell’arroganza politica a quella della democrazia. E bene si spiega questo atteggiamento se il consigliere Prof. Antonio Belcari lo giustifica citando Machiavelli con le parole “Il Fine Giustifica i Mezzi” …  Allora si capisce tutto: per ottenere il fine (in politica o meglio nell’esercizio della democrazia) tutto è lecito; tutti i mezzi sono accettabili e giustificati. Adesso! oltre a ritenere questa affermazione anche contraria agli insegnamenti della chiesa direi che ancor peggio, purtroppo sta contribuendo ad inasprire una tensione sociale che nella collettività andrebbe invece fortemente impedita. Specialmente da chi fa politica.

Questo grave atteggiamento ostruzionistico da parte dell’opposizione contribuisce ad inasprire un clima politico che non può rischiare di trasmettere tensioni nella collettività: si fa credere che impedire un atto del genere sia collegato al biogas e a San Donato quando non è così.. Oppure che si possa scardinare la maggioranza ipotizzando una nuova stagione di elezioni ecc. ecc. tanto da creare il polverone che rischia solo invece di acuire tensioni sociali senza alcun senso. Oppure un senso c’è se vale lo slogan “tutto è lecito pur di ottenere il risultato”  ….. anche fare atti contro la legge e le regole democratiche??

Siamo convinti che molti cittadini hanno già capito e molti lo capiranno fra qualche tempo quale parte politica li tutela veramente; senza doppi giochi, senza montare allarmismi infondati; senza nascondere niente però, nel rispetto della legge e difendendo la qualità della vita di tutti. Questa parte politica e’ quella che da quattro anni esercita la democrazia con l’onesta’ intellettuale del buon padre di famiglia nel palazzo comunale dei cittadini del nostro Comune.

IL SINDACO
David Turini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Maria a Monte: lettera aperta del sindaco Turini
PisaToday è in caricamento