Politica

Sciopero Toscana Aeroporti, Ucic-Prc: "Vicini ai lavoratori e alle lavoratrici. La parte pubblica prenda parola"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Rifondazione Comunista e la lista di cittadinanza Una Città in Comune di Pisa solidarizzano con la protesta e lo sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori degli scali di Pisa e Firenze di Toscana Aeroporti che si svolgerà lunedì 29 febbraio.
La scelta della società  di esternalizzare importanti servizi aeroportuali invece di stabilizzare le lavoratrici ed i lavoratori costituisce un gravissimo segnale soprattuttto alla luce dei risultati economici conseguiti nell'ultimo anno, un segnale che potrebbe confermare un'impostazione del tutto incentrata sul conseguimento del profitto piuttosto che sulle tutele dell'occupazione e dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori.
Vengono così ulteriormente confermate le ragioni della nostra opposizione alla scellerata operazione di liquidazione della partecipazione pubblica degli scali ed in particolare di quello pisano. Viene confermato l'impianto prettamente "mercantilistico" e speculativo che sottintende l'idea scellerata della realizzazione della nuova pista di Peretola.

Le già pesanti responsabilità di chi ha sostenuto la svendita dell'aeroporto Pisa, a partire dal Partito Democratico, potrebbero diventare intollerabili se l'operazione, come si sta profilando con queste prime scelte aziendali, dovessero essere confermate a danno delle lavoratrici e dei lavoratori, con il complice ed assordante silenzio della parte pubblica.
Chiediamo, e per questo ci impegneremo anche con atti nei consigli comunali e in quello regionale, alle istituzioni locali, ancora presenti seppure con esigue quote di minoranza, nella società Toscana Aeroporti di esprimersi con forza affinchè i provvedimenti e le scelte dell'azienda vengano immediatamente revocati e si apra al più presto un tavolo di confronto con tutte le rappresentanze sindacali afficnhè si metta al primo posto la qualità e la sicurezza del lavoro nei due aeroporti di Pisa e Firenze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero Toscana Aeroporti, Ucic-Prc: "Vicini ai lavoratori e alle lavoratrici. La parte pubblica prenda parola"

PisaToday è in caricamento