rotate-mobile
Politica

Scontro Ciampi-Ziello, il leghista: "Ecco quanto fatto per il territorio pisano"

Il deputato elenca una serie di interventi ai quali avrebbe partecipato, rispondendo alle critiche della collega Pd

Edoardo Ziello non ci sta e torna sulle parole della collega deputata Pd Lucia Ciampi. Il parlamentare leghista infatti rigetta l'accusa di non aver fatto niente per il territorio pisano: "La Scuola Normale Superiore di Pisa è rimasta un unicum del nostro capoluogo, grazie ad una modifica legislativa che ho fatto tra la prima e terza lettura della legge di bilancio, fermando un progetto di clonazione che aveva avviato l’ex Ministro Fedeli. Il progetto di messa in sicurezza dello sbocco autostradale di San Piero a Grado, con la realizzazione della rotatoria che il Pd non è mai riuscito a sbloccare lo si deve sempre ad una mia azione politica. I sei milioni di euro alla chiesa di San Francesco, l’arrivo di venti unita alla questura di Pisa che attendevano da anni, i tre milioni arrivati alla Provincia di Pisa, per la messa in sicurezza di scuole, strade e ponti, i due milioni giunti dal Viminale per aiutare i piccoli comuni nella costruzione e manutenzione di edifici o strade pubbliche, i circa due milioni per l’adeguamento antincendio alle scuole della provincia di Pisa, senza contare i sessantotto milioni che ha incamerato la Regione Toscana dal piano ‘Proteggi Italia’, con cui verranno finanziate delle opere per la prevenzione del rischio idrogeologico anche sul Monte pisano, sono solo un esempio delle tante cose fatte per il nostro territorio". 

L'elenco che fa Ziello prosegue: "Il comune di Pisa, sul bando periferie, si era collocato malissimo in graduatoria, rispetto a molte altre città italiane perché i suoi amici che governavano la città avevano presentato un progetto imbarazzante, ma le risorse, in particolare un miliardo e seicentomila euro, grazie alle interlocuzioni avute con il governo sono state ripristinate, mettendo rimedio al congelamento delle stesse avvenuto per il tramite di una sentenza della corte costituzionale che aveva dichiarato illegittima una parte del bando. Come fa la Ciampi a non saperlo? Eppure, venendo dal mondo della scuola dovrebbe sapere che bisognerebbe documentarsi, prima di lanciarsi in dichiarazioni affrettate ed improvvide". 

"La deputata Ciampi - conclude il deputato - non riconosce neanche i meriti del Ministero dell’Istruzione che gli ha gentilmente finanziato la costruzione della nuova palestra di Fornacette con due milioni di euro, ma da una parlamentare dannatamente assente come lei non mi aspetto nulla di diverso. Peccato perché non fa un buon servizio alla nostra comunità. Non abbiamo bisogno delle offese e delle fandonie della Ciampi. Abbiamo bisogno di altro e al suo odio rispondo con il sorriso e l’impegno di continuare a sbloccare opere, come la rotatoria di San Piero e a conseguire risultati importanti come l’aumento del personale della Questura e dell’Arma dei Carabinieri, che loro non sono mai riusciti a conseguire".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro Ciampi-Ziello, il leghista: "Ecco quanto fatto per il territorio pisano"

PisaToday è in caricamento