Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Se “Il futuro è ricerca”… il presente è cartomanzia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

E così, mentre in tutto il mondo si diffonde faticosamente la consapevolezza che alcuni nostri stili di vita sono semplicemente insostenibili,

mentre da decenni si accumulano evidenze scientifiche, si affinano le cosiddette "pratiche virtuose", si promuovono standard, si promulgano leggi,

mentre scienziati scrupolosi, amministratori diligenti, cittadini coscienziosi, perfino qualche politico onesto! - ciascuno con i propri strumenti e i propri limiti ma tutti insieme con la stessa irriducibile determinazione - contribuiscono a tracciare un sentiero percorribile (il più a lungo possibile, si spera) per il genere umano,

mentre insomma la Storia compie il suo tortuoso percorso, ci capita di imbatterci nelle profezie del Nostradamus della Valdera (La Nazione, Livorno - 14.8.2015), che dall'alto della sua indiscutibile esperienza nel settore ma, più ancora, delle sue indiscusse capacità divinatorie, ci illumina con una personalissima quanto sorprendente visione sul futuro del mondo dei rifiuti.

Una visione tecnologico-positivista, si badi bene, che affonda le proprie radici culturali nell'incrollabile fiducia che tanto, in un modo o nell'altro, io me la cavo

Una visione assolutamente confortante per il cittadino medio, non come certi sermoni di stampo oscurantista, del mondo "Rifiuti Zero", che vorrebbero imporci ricette quanto mai noiose e fastidiose: riduzione, differenziazione, riciclo, riuso…

Niente di tutto ciò, il nostro Vate va oltre, scavalca il movimentismo internazionale, travalica pratiche ormai obsolete, e tratteggia per noi uno scenario del tutto accattivante, frutto (niente popò di meno che) della fulgida dea Ricerca

Una ricerca gravida di mirabolanti applicazioni industriali, ovviamente "future", ma collocate in un arco temporale ben preciso (fra 10-15 anni), non troppo remote da apparire inafferrabili ma nemmeno troppo vicine da rischiare clamorose smentite, di qui a breve

Una visione che riconcilia l'Alpha e l'Omega, lo Yin e lo Yang della parabola pecciolese: "discarica d'oro" eri e "giacimento di energia e metalli" ritornerai, in una ciclicità perfetta, quasi voluttuosa, cui abbandonarsi senza preoccupazioni per il presente e per il futuro. Chè tanto, più rifiuti facciamo oggi e più ricchi saremo domani!

Per la gloria del Popolo eletto e del suo messianico Profeta. Alleluiah!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Se “Il futuro è ricerca”… il presente è cartomanzia

PisaToday è in caricamento