Politica

Smart working in Comune: l'assessore Bonanno riferisce in Commissione

Venerdì 1 ottobre la seduta in diretta streaming: la mozione è stata presentata dai consiglieri PD Andrea Serfogli e Benedetta Di Gaddo

Dopo circa due mesi di richieste dei consiglieri comunali del PD, Benedetta Di Gaddo e Andrea Serfogli al presidente della 4° Commisione consiliare, il leghista Giuseppe Colecchia, per ascoltare l’assessore al Personale Giovanna Bonnano sullo smart working per i dipendenti comunali, finalmente, venerdì prossimo 1 ottobre, alle 12, si terrà questa riunione tanto attesa. Parteciperanno anche le organizzazioni sindacali.

"Che lo smart working nella Pubblica Amministrazione continui anche dopo la pandemia e dopo il decreto del ministro Brunetta della scorsa settimana - aggiungono poi i due consiglieri comunali PD -  è fuori discussione. La questione, semmai, è come regolare il lavoro da remoto per i dipendenti comunali facendo sì che il lavoro sia improntato a quei criteri di efficacia ed efficienza richiamati dallo stesso ministro Brunetta lo scorso aprile, quando fu tolto l’obbligo del 50% di lavoro in smart working per tutti i dipendenti pubblici previsto durante l’emergenza dal precedente ministro Fabiana Dadone, lasciando invece libertà alle singole amministrazioni di decidere come organizzare il lavoro agile sulla base delle proprie necessità".

"Ma la fine dello stato di emergenza  si avvicina e dopo il 31 dicembre ogni ufficio dovrà dotarsi di un piano organizzativo anche per il lavoro agile, il cosiddetto Pola, che prevede un massimo di 15% di attività che possano essere svolte da remoto. Infine - concludono Benedetta Di Gaddo e Andrea Serfogli - il ministro Brunetta ha annunciato che entro un mese ci sarà un vero contratto per il lavoro agile. Tante dunque sono le questioni che il Comune deve affrontare. E la latitanza della Bonanno è stata molto grave".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smart working in Comune: l'assessore Bonanno riferisce in Commissione

PisaToday è in caricamento